Oggi vi suggeriamo un piacevole itinerario in Val di Fiemme, su un comodo sentiero nel bosco, che vi permetterà di apprezzare l’ambiente naturale e godere dei benefici che una passeggiata in mezzo alla neve sa trasmettere.

Da Cavalese si prende la strada per il Passo di Lavazè e dopo pochi chilometri, passando da Daiano, si prosegue per la località Ganzaie (parcheggio gratuito sulla sinistra). Da qui inizia la camminata, prima su strada asfaltata in direzione dell’albergo Ganzaie, poi su facile sentiero che si inoltra nel bosco di larici, una pianta dal legname particolarmente resistente, dalla cui vendita il sistema economico locale hanno tratto nei secoli una grande risorsa.

Proseguite fino al bivio che indica a sinistra la direzione per Passo S.Lugano e a destra per Cavalese. Noi abbiamo scelto il giro ad anello – più corto – che passando per antichi masi permette di arrivare da Tito Maso dello Speck ( 📞 0462 342 244) nostra meta per il pranzo.


Qui gustiamo uova, speck e patate, ma anche salsiccia con patate arrosto, in un ambiente interno davvero carino. Ma anche l’esterno è piacevole, soprattutto se le temperature consentono di mangiare fuori attorniati dalla natura.

La temperatura mite ci permette anche di mangiare all’aperto, poi dopo pranzo in 10 minuti si torna al parcheggio dove abbiamo lasciato la macchina. Una passeggiata, di circa due ore, davvero per tutti, nel silenzio del lariceto, lontano dai rumori della città, soltanto i nostri passi attutiti dalla neve.

Il sabato è possibile partecipare alla gita accompagnata organizzata dall’Apt della Val di Fiemme. Due ore dalle 10 alle 12, gratuita con Fiemme Piné Cembra Guest Card, la card che viene data a chi soggiorna per più di due notti in una delle strutture convenzionate. E’ una delle cinque attività invernali – tra le tante – in Val di Fiemme di cui parliamo in questo articolo.

0 Condivisioni