Slittinovia Costa: spasso in pista!

E’ arrivata la neve evviva!! Siamo stati il giorno dell’Epifania a Costa (40 minuti circa da Trento, si gira a sinistra subito dopo il centro di Folgaria), e vedere finalmente gli alberi innevati è davvero meraviglioso: per quanto sono la fan numero 1 dell’estate e del caldo non riesco a rimanere indifferente al fascino della neve.

Gaia e Samuel, neanche dirlo, erano entusiasti all’idea di andare finalmente a slittare, loro aspettavano la neve da prima di Natale e hanno passato ogni sera delle vacanze a guardare fuori dalla finestra esprimendo il desiderio di risvegliarsi con un manto candido che ricopre ogni cosa: poco male, se la neve non è venuta da noi, siamo noi che siamo andati da lei.

20160106_125346

Costa, è un piccolo paesino dell’Alpe Cimbra, la strada (la migliore è prendere da Calliano in su) non è bellissima, ma il disagio del viaggio viene ricompensato dalla bellezza del panorama (merita anche solo vedere Castel Beseno dall’alto), e dalla meraviglia dei luoghi incontaminati che si vanno a scoprire.

A Costa si possono trovare piste da sci per ogni livello di bravura, accanto alla slittinovia è presente un tapis Roulant che porta i piccoli sciatori su una pista in lieve pendenza, ideale per i primi passi su sci e snowboard.

20160106_121607

Ma per chi vuole provare l’ebrezza della velocità non può non provare almeno una discesa con lo slittino. Bisogna pazientare perché almeno nei giorni di festa c’è un po’ di coda, ma una volta entrati si può dare sfogo al divertimento abbiamo preso il biglietto con 12 risalite che abbiamo diviso il 2 (io e mio marito, un figlio a testa) e via!

20160106_130652

Accanto al bar/ristorante (non abbiamo preso nulla ma il profumo era davvero invitante) c’è anche un angolo con gonfiabili e giochi per bambini (a pagamento), ma noi abbiamo preferito andare nel grande prato prima del bar e li abbiamo slittato e giocato a palle di neve.

20160106_140543

Il sole è rimasto alto nel cielo almeno fino alle 15.40 ora in cui siamo tornati a casa perché Gaia, a forza di rotolare nella neve, era bagnata fradicia nonostante la tuta da sci. Insomma, il posto ideale per una giornata sulla neve, godendosi il sole anche nel pomeriggio.

1 CommentoLascia un commento

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *