Escursione panoramica con scorci davvero mozzafiato, un sentiero senza alcuna difficoltà perché quasi tutto pianeggiante, non adatto ai passeggini per la presenza a tratti di radici e di sentierini stretti. Vi assicuriamo che per l’intera giornata avrete una vista spettacolare, malga Brogles rimarrà un ricordo indelebile nel nostro cuore!

Si parte da Ortisei 1265 metri in val Gardena, circa 1 ora e 15 minuti da Trento e si seguono le indicazioni della funicolare “Rescesa” che permette di raggiunge quota 2093 m. La funicolare non ha un parcheggio proprio. consigliamo di parcheggiare nel parking della cabinovia Seceda (9 euro tutto il giorno). La salita con la funicolare è avventurosa perché andrete a risalire la montagna velocemente e con un mezzo alternativo alla funivia, “è un treno che va in salita” ha commentato Simone di 4 anni. Clicca qui per info prezzi e orari della funicolare (non è economica ma ne vale la pena!).


Arrivati a monte in dieci minuti, troverete il ristorante panoramico “Rescesa” che permette già di godere di un panorama magnifico: davanti a voi il massiccio del Sella, Marmolada, Gruppo del Sassolungo e dello Sciliar. Questo paesaggio da cartolina non vi lascerà per tutta la giornata!

Da qui ci incamminiamo sul sentiero diretto a malga Brogles, da cartello 1 ora e 20 minuti ma con qualche pausa per scattare delle fotografie noi abbiamo impiegato circa mezz’ora in più. Dopo pochi minuti dalla partenza, raggiungiamo malga Cason (prenotazione 📞 339 281 3969), punto di ristoro per una pausa o per gustare un pranzetto, posticino perfetto per chi non ha la possibilità di fare tutta l’escursione ma si vuole godere un pranzo con vista.

Ora il sentiero inizia a salire dolcemente nel bosco, l’unico tratto con ombra perché il resto del percorso è soleggiato, calcolate che vi trovate a 2000 metri e nelle giornate calde la temperatura rimane comunque piacevole. Le distese di prati e le montagne che fanno da cornice sono indescrivibili per la bellezza.Raggiungiamo forcella Valluzza contraddistinta da un crocifisso e l’imminente vista sulla val di Funes. Ultimo tratto in salita e da qui in poi incontrerete tantissimi animali: cavalli, mucche, asini che vi seguiranno curiosi, lasciandosi accarezzare.
Le Odle sono sempre più vicine: le maestose montagne del Parco naturale Odle-Puez, il sesto dei novi gruppi dolomitici ad essere riconosciuti Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, impossibile non fermarsi a fare decine e decine di foto.

Raggiunto passo Brogles si scende in pochi minuti all’omonimo rifugio.Il rifugio Malga Brogles ( 📞 0471 655642) incastonata tra la Val di Funes e la Val Gardena si trova in mezzo ad un immenso prato pieno di fiori colorati.

Da qui se volete allungare l’escursione è possibile proseguire con vari itinerari verso altre bellissime malghe della valle. Tra queste vi consigliamo Malga Casnago, alle quale siamo molto affezionati (due orette tra andata e ritorno!)

Riprendiamo la via del ritorno ritrovando tutti gli animali dell’andata e in più tanti puledrini curiosi.

Ripercorriamo la strada dell’andata prendendo la funicolare. Abbiamo visto che ci sarebbe la possibilità di scendere a valle sul sentiero 5 attraverso la val Cuecenes e poi lungo la Val d’Anna sino ad Ortisei ma questo sentiero è consigliato anche per le mountain bike e visto il dislivello di 800 metri preferiamo rientrare comodi e senza la paura di vedersi sfrecciare biciclette all’improvviso.

E’ stato un rientro faticoso ma solo per il dispiacere di lasciarsi alle spalle tanta bellezza!