Dove andare in primavera e in autunno, se si vuole mangiare qualcosa di buono in un posto genuino, che piaccia anche ai bambini? Sicuramente una possibilità è quella di andare in una delle 40 osterie tipiche del Gallo Rosso, l’associazione che riunisce gli agriturismi in Alto Adige. Super richiesti, siamo andati a visitarne uno proprio per voi per capire cos’hanno di speciale. Sto parlando del Maso Unteraichnerhof, che si trova a Barbiano, sulle colline tra Bolzano e Bressanone. Si esce dall’autostrada a Chiusa e si prosegue per Ponte Gardena e poi Barbiano.

Come potete vedere, il maso domina tutta la Valle Isarco. In posizione molto panoramica, si trova a quota 835 metri. Qualche tavolo fuori, ma diversi dentro, e un’ambiente naturale – con le Odle che spuntano tra le varie montagne – dove tutto è curato nei minimi particolari.

Questo è un Buschenschank, che significa che il vino servito è prodotto al 100% nel maso, ma troverete tanti prodotti propri, perché qui vengono allevati polli, mucche e maiali. .

Pee essere un “Maso del Gusto” del Gallo Rosso deve garantire inoltre:

  • nessun acquisto di piatti precotti
  • uova proprie
  • la presenza di almeno tre succhi fatti in casa
  • almeno il 30% dei prodotti vengono dal proprio orto e l’80% del totale dal maso o da un’azienda agricola altoatesina

Noi abbiamo provato dei deliziosi canederli al burro fuso di tre tipi: spinaci, rapa rossa e formaggio. Dipende dal periodo, ma li troverete sempre sul menù fatti in maniera diversa: con lo speck o con il fegato, con spinaci, formaggio e funghi, con formaggio e grano saraceno o con le prugne. Buonissimi anche gli schlutzkrapfen, i tipici ravioli a mezzaluna ripieni di formaggio e spinaci.Naturalmente il pane è fatto in casa, sia bianco che integrale con i semi. Una bontà!In primavera troverete facilmente piatti di carne di maiale, manzo e vitello. In autunno carne salmistrata, salsiccia fatte in casa, costine. Da non perdere i succhi: lamponi, sambuco, mela, ribes, mora di gelso e melissa.

Come dolce abbiamo scelto due classici: i krapfen di Barbiano, con dentro la marmellata di lamponi (una delizia)…… e lo strudel di mele. Buonissimo.
Vi colpirà l’atmosfera genuina ed autentica di questo posto…
… gestito dalla Famiglia Mur. Qui vi presento Rosmaire, grande cuoca e persona di gran cuore, che con il marito e le figlie gestisce questo posto.Bella anche l’idea di passare qui per la tradizionale merenda altoatesina con lo speck e i “Kaminwurze”, cui si aggiungono le patate in camicia, gli zucchini e i cetrioli sottaceto. Tra i primi piatti caldi, da non perdere le minestre, tra cui la minestra d’orzo o la crema di zucca. Le insalate e i contorni sono tanti: patate, carote, pomodori, zucchini, cavolo rapa, biete rosse, zucche, rape gialle, cipolle, erbe e molto altro… freschi freschi dai nostri orti e dai campi.

E poi il Törggelen, la merenda – cena che una volta veniva fatta dai contadini per far assaggiare agli amici il vino nuovo. La tradizione è rimasta immutata, anzi: si è ampliata, con tanti piatti tipici della stagione da gustare in compagnia, per finire con le castagne e i krapfen di Barbiano.

Se siete curiosi di sapere la storia di questo posto la trovate QUI.

Apertura: tutti i giorni dal primo di settembre a inizio dicembre, a partire dalle 12. Domenica sera chiuso. Da Pasqua fino a Pentecoste aperto da venerdì a domenica dalle 12 fino a sera. Prenotazione consigliata

Indirizzo: via Alchner 2, Barbiano

Potete raggiungere il maso:

  • dal centro di Barbiano in direzione Dreikirchen
  • da Villandro sul sentiero n°4 in un’ora e mezza
  • da Villandro sul sentiero del Castagno (media difficoltà) in un paio d’ore