Val di Breguzzo: che incanto il Trivena!

Una valle incontaminata, mai troppo affollata: per questo ci piace tanto! In Val Breguzzo, nelle Giudicarie Centrali (poco lontani da Tione, un’ora d’auto da Trento), c’è il Rifugio Trivena: molto carino, vale assolutamente la pena di essere visitato in estate. Piuttosto semplice e spartano, caratterizzato da un’accoglienza gentile e calorosa, è gestito da Dario Antolini e dalla sua famiglia da più di 30 anni. Se vi piacciono i posti un po’ selvaggi, ma autentici, questo è il luogo che fa per voi.

Si parte dal parcheggio di Ponte Pianone (1231 metri), e si segue il sentiero 223 che porta direttamente alla meta in un’ora circa e (1650 metri di altitudine). Poco più di 400 metri di dislivello, fattibili con calma da tutti grazie alla strada forestale che –  prima più tranquilla e poi più ripida –  sale costantemente.

Niente passeggino, sia per la salita, che per il fondo stradale. Attraverserete il bosco, vedrete le cascate ed un tripudio di fiori, fino alla piana dove appare il rifugio, attorniato da tantissimi animali: mucche, cavalli, capre e pecore.

Troverete in tavola i piatti tipici della tradizione trentina: canederli, strangolapreti, pasta con diversi condimenti, minestrone. Come secondi, tra le diverse proposte: gocce di polenta con crema ai 4 formaggi e funghi; piatto unico con polenta, capriolo, goulash, funghi, crauti o capussi, formaggio alla piastra, salsiccia; polenta con capriolo o cervo, o formaggio alla piastra, carne salada e fasoi. Su richiesta possono venir preparati anche piatti particolari come le lumache e la “tara”, cioè la polenta concia, condita con formaggio, burro e pezzi di salsiccia. Prezzi nella media. A noi è piaciuto molto la polenta con il salmerino alpino, che viene tenuto nelle vasche d’acqua accanto al rifugio.

Notevoli i dolci: strudel, crostata alla marmellata, Lienzer con mandorle noci e cannella (super), torta di carote e kaiserschmarren.

Molto interessante la proposta per celiaci: primi, secondi e dolci. Perché è bello poter accontentare anche chi ha problemi legati all’alimentazione!

E’ possibile anche fermarsi a dormire (prezzi QUI), sia in camerate che in stanze da 2-3-5-6 posti, per far assaporare ai più piccoli l’atmosfera di montagna. Poco distante dal rifugio c’è anche una zona pianeggiante con le porte dove si può giocare a calcio, possibilità di sfogo se le energie non sono ancora finite dopo le escursioni. Per i bambini all’interno c’è anche una saletta con giochi e libri, e fuori la sabbiera per divertirsi mentre i grandi si stendono sulle sdraio a prendere il sole.

Il rifugio è aperto da metà giugno e per il 2019 fino a  domenica 6 ottobre.

Prenotazioni e informazioni:
📞0465.901019
📧 info@trivena.com

Siamo stati al Trivena anche d’inverno, e ci siamo divertiti moltissimo a tornare con la slitta. Trovate il nostro racconto QUI.