Il lago di Calaita, a quota 1600 metri, è un lago di origine naturale situato nella Valle del Vanoi nel territorio del Parco naturale Paneveggio, si trova circondato da boschi e un’ampia distesa di prati. Questo specchio d’acqua è l’ideale punto di partenza per una passeggiata di trenta minuti fino alla forcella, dove ammirare le Pale di San Martino. Uno scorcio veramente unico da scoprire in ogni stagione!

panorama-lago-di-calaita

Bellissimo anche il colpo d’occhio che si ha una volta parcheggiata la macchina (posteggio a pagamento) e arrivati al lago, vi troverete infatti tutto d’un tratto ad ammirare il Cimon della Pala. I tramonti in questo luogo sono indimenticabili.

Prendete il sentiero che costeggia le rive, anche se semplice e pianeggiante non è adatto ai passeggini, dopo un primo tratto si apre su ampi prati. Per i bambini sarà una gioia camminare circondati da moltissime mucche al pascolo.

Dopo circa mezz’oretta e un’infinità di soste arriverete al punto panoramico.

Altre passeggiate.

Se decidete di fare una passeggiata un po’ più impegnativa vi consigliamo il percorso che dal lago in circa un’ora e mezza vi porta a Malga Crel, una vera e propria terrazza panoramica (percorso non adatto a passeggini). Il ristorante è aperto da fine maggio a fine settembre.

Se invece optate per una semplice passeggiata, dal ristorante Miralago Calaita proprio accanto al parcheggio (foto sopra), prendete la strada forestale sentiero  350-16 e poi sentiero 9, che vi porta fino a Malga Scanaiol, quota 1745. Dal lago impiegherete circa 1 ora con poco dislivello, circa 200 metri, non percorribile con passeggino. La malga è chiusa, ma la sua posizione è meravigliosa per ammirare le Pale di San Martino.

Come raggiungere il lago di Calaita:

In circa mezz’ora da Fiera di Primiero, prendendo la strada per Canal San Bovo. Da non perdere nei dintorni la ferrata didattica Val di Scala.

Per mangiare vi consigliamo:
  •  Maso Santa Romina: ristorante di livello, con una location meravigliosa in un vecchio maso ristrutturato.
  • Malga Lozen: dolci strepitosi, giusto per farvi venire l’acquolina in bocca: yogurt con castagne e miele, meringa con panna e frutti di bosco e per i veri intenditori polenta con marmellata.
  • Hostaria la Gamela (Canal San Bovo): ristorante molto carino, con piatti della tradizione e rivisitazioni interessanti. Materie prime di qualità, attenzione ai diversi tipi di cottura, dolci deliziosi.

Tanti altri spunti nella nostra guida estiva dedicata al Primiero QUI.