Si tratta di un contributo per poter accedere a vari servizi culturali (corsi di musica, abbonamenti a cinema e teatri) nel corso dell’anno scolastico 2022/2023. Lo strumento è stato pensato a favore dei figli minorenni delle famiglie in difficoltà economica e delle famiglie numerose beneficiarie della quota B1 dell’Assegno Unico Provinciale aventi determinati requisiti.

Il voucher culturale è rilasciato per ogni figlio minorenne, anche affidatario, e per un solo percorso prescelto in fase di domanda. Tra i requisiti richiesti alle famiglie, vi è anche quello di essere in possesso della carta famiglia “EuregioFamilyPass”, scoprila QUI

Il “Voucher culturale” può essere utilizzato su due tipologie di offerta culturale: scuole musicali e teatri, cinema, filodrammatiche. Le caratteristiche essenziali dello strumento per l’anno 2022_23 a seconda della categoria sono:

1) per i teatri e per le filodrammatiche è stato previsto l’aumento del carnet da 100,00 euro a 160,00 euro mentre per i cinema l’importo del carnet pari a 100,00 euro rimane invariato; è stata prevista inoltre l’introduzione dell’utilizzo del voucher anche per un accompagnatore del minorenne;

2) per le scuole musicali, le bande musicali ed i cori è stata prevista una spesa massima ammissibile per ciascun minorenne e la riduzione della percentuale di contributo dal 70% al 50% della spesa, al fine di consentire l’utilizzo del voucher ad un numero maggiore di soggetti beneficiari.

MODALITÁ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le famiglie possono presentare domanda (scaricala QUI scorrendo fino in fondo) al Centro Servizi Culturali Santa Chiara nel periodo compreso tra il 15 settembre e il 20 ottobre 2022 (nel caso dei percorsi denominati “Scuole musicali/Bande musicali/Cori” le domande di contributo possono essere presentate anche a percorso già iniziato)

Modalità di presentazione domande:

a) mediante strumenti telematici (posta elettronica certificata all’indirizzo agenziafamiglia@pec.provincia.tn.it)

b) con raccomandata A/R indirizzata all’Agenzia per la coesione sociale, la famiglia e la natalità con sede in Via Giuseppe Grazioli, n. 1, 38122 (TN) specificando come oggetto “Voucher culturale per le famiglie”;

c)  consegna a mano presso il Centro Servizi Culturali Santa Chiara, Via S. Croce n. 67, 38122 (TN). Le domande di contributo presentate a mano devono essere consegnate nel seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 fino alle ore 13.00 e il martedì e il giovedì anche in orario pomeridiano dalle ore 14.00 alle ore 18.00. La domanda di contributo presentata a mano deve essere consegnata comunque entro le ore 13.00 dell’ultimo giorno utile per la presentazione, stabilito al precedente comma 2.

Il “Voucher culturale” è un progetto della Provincia autonoma di Trento promosso dall’Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili in partnership con il Centro Servizi Culturali Santa Chiara.

Attenzione perché, tra i requisiti richiesti alle famiglie, vi è anche quello di essere in possesso della carta famiglia “EuregioFamilyPass che offre diverse agevolazioni e riduzioni per beni e servizi a famiglie in cui sono presenti figli minorenni e residenti in provincia di Trento. L’EuregioFamilyPass è rilasciata dall’Agenzia provinciale per la famiglia (CLICCA QUI ).

La documentazione utile alla presentazione delle domande di contributo è visionabile e scaricabile cliccando QUI.

Per maggiori informazioni:

Agenzia per la coesione sociale, la famiglia e la natalità, Via Grazioli n. 1 Trento – Ufficio per le Politiche Familiari: francesca.tabarelli@provincia.tn.it; tel. 0461-494059

Centro Servizi Culturali Santa Chiara. Via S. Croce, 67 – 38122 TN – Recapito tel.: 0461/213834; e-mail: verycult@centrosantachiara.it

Photo credit: olia danilevich da Pexels

0 Condivisioni