Le centrali idroelettriche sono un’attrazione unica e innovativa che, sul territorio trentino rappresentano anche parte della storia della produzione energetica e regalano grandi sorprese a chi vuole visitarle. Anche a Riva del Garda, come a Santa Massenza, la centrale idroelettrica gestita dal Gruppo Dolomiti Energia, è aperta al pubblico con un allestimento multimediale davvero interessante.

LA CENTRALE IDROELETTRICA

Qui si potrà scoprire come le acque del lago di Ledro e del torrente Ponale, convogliate in grosse tubature, vengono sfruttate per produrre energia elettrica pulita.

Quella di Riva è decisamente una centrale monumentale, realizzata negli anni ’20 su progetto di Giancarlo Maroni, l’architetto di D’Annunzio, famoso per il Vittoriale degli Italiani a Gardone Riviera, ma anche per altri edifici che si trovano a Riva del Garda, tra i quali la casetta d’ingresso al Parco Grotta Cascata Varone . Questo nome basterebbe da solo a richiamare visitatori da ogni luogo, ma oltre alle peculiarità architettoniche, qui si può vivere un’esperienza unica, alla scoperta di un mondo poco conosciuto nei dettagli.

Alcune delle sale una volta occupate dai voluminosi macchinari sono oggi state riconvertite con originali allestimenti multimediali che attraverso il gioco fanno comprendere in modo concreto i vari passaggi che permettono di ricavare energia da una fonte naturale di primaria importanza quale è l’acqua.

All’interno della centrale, che si specchia nelle acque del lago, è previsto un percorso di visita che, tramite un allestimento completamente nuovo fatto di  video multimediali, pezzi originali e pannelli illustrativi spiega la storia, l’evoluzione ed il futuro dell’energia pulita prodotta utilizzando l’acqua.  Anche i più curiosi non rimarranno delusi.

Sarà inoltre possibile visitare “L’Officina dell’ Energia”, un’area in cui grandi e bambini potranno sfidarsi a produrre energia in un gioco educativo unico (5 €, prezzo unico).

IL PROGETTO HYDROTOUR DOLOMITI

L’apertura al pubblico della centrale fa parte di un progetto che coinvolge altri impianti e altre vallate, come la Valle dei Laghi con la centrale di Santa Massenza. Il progetto si chiama “Hydrotour Dolomiti” ed è volto a valorizzare e far conoscere gli impianti idroelettrici del Trentino,  il loro funzionamento, e le applicazioni che questa tecnologia  ha nella nostra vita di tutti i giorni.

Le visite guidate sono condotte da personale specializzato, capace di illustrare le diverse tecnologie e come queste vengono applicate al fine di garantire una produzione di energia elettrica rinnovabile e rispettosa dell’ambiente. Il Trentino è infatti uno dei maggiori produttori di energia pulita d’Italia. Quello di Hydrotour è dunque un viaggio nell’energia pulita, per capire, imparare ed emozionarsi di fronte all’intelligenza dell’uomo e alla forza della natura.

INFO UTILI

Per ulteriori informazioni e per avere tariffe complete sempre aggiornate cliccate QUI.

Noi segnaliamo la tariffa intera €15 e poi la tariffa famiglia: €25 due genitori + figli minorenni e €15 un genitore + figli minorenni e le riduzioni per i ragazzi di età compresa fra i 7 e i 18 anni. Interessanti le gratuità per i bambini fino ai 6 anni e per le persone diversamente abili e loro accompagnatori.

La visita è possibile SOLO tramite tour guidato, che va prenotato obbligatoriamente in anticipo.

INDIRIZZO, PRENOTAZIONI E CONTATTI 

Centrale Idroelettrica di Riva del Garda, via G.Cis 13, Riva del Garda

Prenotazione obbligatoria: email:booking@hydrotourdolomiti.it –  tel. 0461 032486

Per ulteriori info visita anche il sito www.gardatrentino.it

 

  • Potrebbe interessarti “Riva del Garda in estate: cosa fare” – scopri QUI la nostra mini-guida
  • o anche “Cosa fare ad Arco in estate”: QUI la nostra mini-guida, perfetta per le famiglie più sportive, ma non solo.
  • Se invece siete alla ricerca di un’esperienza diversa da fare in famiglia nel Garda Trentino, guardate quelle che abbiamo selezionato e provato per voi: CLICCATE QUI

Crediti Fotografici @www.hydrotourdolomiti.it