Aperta dal 26 giugno, in concomitanza con l’apertura degli impianti.

Sull’Alpe Cermis c’è davvero tutto un mondo da scoprire. Il modo migliore è salire in quota grazie agli impianti (aperti fino al 13 settembre) che vi consentono non solo di raggiungere i 2300 metri del Paion (con la seggiovia quadriposto che parte dal Cermis a 2000 metri), dove troverete un panorama a 360°, una simpatica mini fattoria, il rifugio con il parco giochi (e la carrucola!) e la partenza di tante passeggiate tra cui quella ai laghetti di Bombasel e la ferrata “Cermis skyline” (adatta anche ai bambini), ma se vi fermate alla stazione intermedia Doss dei Laresi entrerete nel magico mondo di Cermislandia e soprattutto avrete l’opportunità di conoscere Baita Tonda.

Baita Tonda è una di quelle realtà che ispirano fiducia a pelle: ambiente curato ma non troppo formale, personale gentile e preparato, insegna colorata e posizione strategica: praticamente davanti al parco giochi Cermislandia! Il posto ideale per coronare una giornata divertente con un pasto semplice, gustoso e con materie prime a chilometri zero o comunque attento alla territorialità, cucinato a volte anche con qualche furba rivisitazione.

Seduti ai tavoli esterni di Baita Tonda potete anche concedervi il lusso di lasciare i bimbi giocare nel laghetto o sulle attrazioni del parco e continuare a seguirli con la coda dell’occhio! Interessante vero? È vicinissima anche al nuovo e divertente “Adventure park”, che abbiamo provato e ci ha davvero entusiasmati! Per chi volesse rilassarsi si possono noleggiare al ristorante anche le sdraio: 4€ tutto il giorno, 2€ mezza giornata!

E se dovesse improvvisamente far freddo o piovere oppure se state già studiando una gita invernale la Baita ha sale interne speciali: una colorata e di passaggio usata soprattutto nel periodo dello sci, una adiacente al bar e alle cucine, molto bella e curata e la stube molto accogliente e defilata. Questa zona gode di una vista unica sulla valle sottostante: l’esperienza del gusto si fonde qui con quella degli occhi!

Ora vi facciamo venire un pochino di acquolina in bocca perché noi abbiamo mangiato davvero bene! Roberto, l’attento direttore della Baita, vi può raccontare cose interessantissime sulle materie prime che vengono utilizzate qui (si usa pasta Felicetti, carne del Maso dello Speck, formaggi del Caseificio di Cavalese, vini Endrizzi: eccellenze del territorio Trentino, ma ancora di più fiemmano), ma la cosa che riuscirà meglio a convincervi della qualità del cibo sarà il cibo stesso, esattamente come è successo a noi!

Tagliata di cervo, paccheri con sugo di salsiccia e pomodoro, tris di canederli (speck, formaggio, spinaci), funghi e polenta, un tagliere superlativo di formaggi e salumi! Vi abbiamo convinti? Le nostre pietanze erano a metà tra il menù fisso (i canederli ci sono sempre per dire ) e il menù “a chilometri zero” da cui si pescano le proposte che ruotano sul menù del giorno e che trovate anche sulla lavagna esterna.

Per i bambini menù dedicato (lo riconoscete perché c’è il disegno della mascotte Kinny: nuggets, cotolette, würstel pasta con sughi semplici; noi siamo sempre per far assaggiare tutto ai piccoli, ma la Baita Tonda è attrezzata per tutto). Non solo menù dedicati, ma anche tovagliette – gioco e seggioloni per il tavolo.

Roberto è alla gestione della Baita, che fa parte della catena Dolmiti ClubRes, da ormai due anni e oltre alla sua esperienza di direttore d’albergo maturata negli anni in Italia e all’estero, mette a disposizione anche il suo chiaro concetto di famiglia che permea tutte le attività della Baita, ma anche della catena.

Per questo motivo e forte della collaborazione con gli impianti Alpe Cermis, nonostante il periodo impegnativo dal punto di vista dei protocolli, dopo il 6 settembre dove alla Baita c’è stata la giornata dedicata ai bambini: “Ciao, ciao estate” dedicata agli aquiloni, il 13 settembre torna Happy Ending Party, la festa per salutare l’estate con speciali orari di apertura degli impianti: dalle 9 alle 19. QUI tutti i dettagli.

Menu speciale a tema quando sarà ora della desmontegada (la tradizionale festa per il rientro del bestiame dall’alpeggio), tra il 12 e il 13 settembre,  in quanto la Baita aderisce al progetto della Strada dei formaggi.

La Baita Tonda è aperta in estate dalle 7 fino a chiusura impianti e in inverno anche il mercoledì e il venerdì sera quando le piste rimangono aperte per la notturna.

 Info: Località Doss dei Laresi, 38033 Cavalese TN- 0462 340126