Sul Paion del Cermis… dove si domina la valle

La parte più difficile? Scegliere le migliori tra le 6759684737,7 foto scattate. Il Cermis (partenza funivia da Cavalese o dal parcheggio/area sosta camper sulla strada per Predazzo) regala emozioni davvero uniche: un vero paradiso a meno di un’ora di strada da Trento!
Cermis (83)L’emozione inizia a valle, dove abbiamo preso la funivia che ci ha portato alla stazione intermedia, luogo in cui si trova Cermislandia, un bellissimo parco con scivoli, laghetti, dighe, birilli da colpire e la teleferica.
Cermis (7)ok

cermis (10)

Gaia e Samuel sono stati “rapiti” da Ornella che li ha portati nel bosco di Cermislandia per passare una splendida giornata del boscaiolo, così io ne ho approfittato per godermi, per una volta in silenzio, il fascino della montagna. cermis (2)

La baita Dosso Larici, si trova a 1200 metri di altitudine circa, non calda come la valle, ma se siete alla ricerca di un po’ di frescura vera non avete che da proseguire la salita di altri 800 metri fino al Rifugio-Hotel Eurotel 2000. Niente paura, il secondo troncone della seggiovia vi porterà li senza fatica!

cermis (15)

Si può godere di uno splendido panorama sulla vallata che si trova ai suoi piedi, le foto sono d’obbligo! Qui si trovano le caratteristiche “Casette a tenda d’indiano“, davvero pittoresche!

cermis (14)

Se avete voglia di osare di più, non vi resta che prendere la seggiovia che vi porta sul Paion del Cermis, la cima della montagna a 2260 metri sul livello del mare.

Cermis (83)

La prima cosa che troverete scesi dalla seggiovia farà la gioia dei vostri bambini: la piccola fattoria didattica ‘Jjjaa Jjaa Hoo’ con cavalli, asinelli, pecorelle e oche.

Cermis (60)
Poi il piccolo (ma davvero carino) parco giochi del rifugio

Cermis (62)

Pochi passi e si arriva al Panoramio, lo spettacolare osservatorio panoramico da  cui si domina l’intera vallata, le montagne circostanti e i sentieri. La vista da quassù è davvero mozzafiato, purtroppo le nuvole basse hanno un po’ coperto la vallata, le foto quindi non rendono giustizia alla meraviglia che si presenta ai vostri occhi.

Cermis (75)

Una passeggiata, non troppo impegnativa, di un’oretta porta ai laghi del Bombasel, non ci sono andata perché mi sono ripromessa di tornarci con Gaia. Già è stata dura per lei lasciar correre la visita a cavalli, asinelli e pecorelle senza di lei, farmi perdonare altri affronti sarebbe stato impossibile!

Cermis (61)

Per riscendere a valle avete 2 opzioni: prendere la seggiovia e fare il tragitto inverso, o scendere per una ventina di minuti fino al rifugio Eurotel e per un’ora abbondante fino a Cermislandia, la discesa però, a causa della forte pendenza, è un po’ impegnativa.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *