In bici al lago di Cece

Ecco un’escursione davvero incantevole che questa volta vi raccontiamo da un punto di vista diverso: in sella ad una e-bike.

Siamo infatti tornati in visita al bellissimo lago di Cece, che si trova a 1.879 metri di altitudine sopra l’abitato di Predazzo, Val di Fiemme, percorrendo la strada forestale dal ponticello Valmaggiore (che si raggiunge in venti minuti di auto dal centro della cittadina), dove ci sono diversi posti auto per parcheggiare.

Si tratta di 4,8 chilometri, per un dislivello di 350 metri, affrontabili tranquillamente anche con passeggino da trekking, che vi accompagneranno attraverso questi meravigliosi paesaggi. Lungo il percorso, potrete per esempio ammirare le Pale di San Martino e scorgere Bellamonte.

Dopo circa tre chilometri, la strada forestale si trasformerà in un sentiero a tornanti nel bosco, sufficientemente largo per passare tranquillamente sia con bici che con passeggino. Noi, come tutto il resto della salita, l’abbiamo affrontata trainando i bimbi in bici con la corda elastica agganciata alla nostra e-bike.

Il suggestivo ponticello in legno sarà il segnale del vostro arrivo a destinazione. Una volta superato, vi si aprirà davanti agli occhi un panorama stupendo, con il lago e la catena del Lagorai sullo sfondo. Sulla destra, un piccolo bivacco con cucina sempre aperto e, intorno ad esso, un paio di panche e un ampio prato su cui stendersi per un piacevole pic nic nella natura.

Durante la sosta, se la temperatura lo permette, potrete rinfrescarvi i piedi nel ruscello che arriva dal lago o fare un giretto nei boschi circostanti..non è detto che non troviate qualche fungo!

Il ritorno si svolge sullo stesso tracciato, ovviamente tutto in discesa. Prima di salire in macchina, vi consigliamo una sosta ristoratrice alla bella malga Valmaggiore (ve ne abbiamo parlato qui). Potete arrivarci in auto ma, se siete in bici, vale la pena di fare questo ultimo sforzo sulle due ruote: si tratta solo di un chilometro su strada praticamente pianeggiante e terreno molto battuto.

In loco, piatti della tradizione, yogurt fatti in casa con frutta fresca o castagne e miele, e ottimi dolci, come lo strudel, la torta di ricotta o la crostata di albicocche. Assolutamente da provare!

In e-bike, ci abbiamo messo circa un’ora e mezzo per la salita (con bimbi trainati con corda e una pausa nel bosco) e 40 minuti per la discesa. Con passeggino, vanno considerate circa due ore per la salita e poco più di un’ora per la discesa.

Interessante inoltre l’opportunità per i disabili, che possono superare il parcheggio del ponte Valmaggiore, oltrepassando il divieto, e lasciare l’auto alla fine della strada forestale, per proseguire poi in carrozzella elettrica nel tratto di bosco: 1,6 chilometri su fondo compatto. Per qualsiasi informazione, comunque, si può contattare l’associazione SportABILI di Predazzo (www.sportabili.org).

Se invece siete semplicemente a piedi, un’altra opportunità per arrivare al lago di Cece è dal sentiero 336 (ve l’abbiamo raccontata qui).

In qualsiasi modo decidiate di arrivarci, siamo certi che sarà una gita fantastica!

 

0 Condivisioni