Lago delle Prese: che incanto

Sopra l’abitato di Ronchi, in Valsugana, si trova il Lago delle Prese: un suggestivo specchio d’acqua alpino dai colori scintillanti che si raggiunge con un semplice giro ad anello lungo circa 4 chilometri. Percorso facile, con un dislivello di 200 metri.

Per raggiungere il punto di partenza dell’escursione dalla statale della Valsugana prendete l’uscita per Roncegno Terme e poi salite verso Ronchi. Una volta superato l’abitato seguire le indicazioni per località Pozze fino a raggiungere il parcheggio del ristorante alle Pozze. Qui potete assaggiare la tipica cucina casalinga trentina: da non perdere i tipici polenta e spezzatino, polenta e coniglio, il baccalà del venerdì ed i dolci fatti in casa.

Il giro del Lago

Si parte lasciandosi alle spalle il ristorante e ci si immerge in una magica atmosfera con le baite in legno che costeggiano la strada. Mano a mano che proseguiamo il bosco ci circonda e si possono ammirare i colori degli alberi che sono particolarmente variopinti nella stagione autunnale.   

Dopo circa un chilometro e mezzo di rilassante camminata, sempre in leggera salita, raggiungiamo l’inizio di una strada sterrata con le indicazioni per il lago delle Prese. 

Da qui in circa 15 minuti, sempre immersi nella natura incontaminata, ci troviamo di fronte allo specchio d’acqua.

Questo laghetto alpino viene chiamato anche “lo smeraldo” del Lagorai. Infatti il colore delle sue acque cristalline è meraviglioso e riflette i colori degli alberi facendoci rimanere a bocca aperta. Lungo il perimetro ci trovano anche alcune panchine per godersi una sosta rigenerante, assaporando a pieno la bellezza di questo luogo.  

Il ritorno

Per il ritorno si prosegue scendendo lungo il prato fino a ricongiungersi alla strada sterrata.

Lungo la via si possono ammirare le principali cime della Valsugana incorniciate da panorami incontaminati e dalle tipiche baite che creano un’atmosfera sognante. 

In circa un quarto d’ora di passeggiata in discesa si torna al punto di partenza.

Nelle vicinanze si trova anche il Rifugio Serot (ci siamo stati in inverno, il racconto è QUI). Aperto nel weekend durante le festività da ottobre a fine maggio, aperto poi tutti i giorni da giugno. Sempre meglio chiamare per assicurarsi un posto, visto che essendo un ristorante molto amato è spesso pieno. Telefono: 349.6011481

0 Condivisioni