Malga Tassulla: paesaggi incontaminati

Anche voi siete appassionati di paesaggi incontaminati, distese di prati abitate solo da mucche e cavalli?!
Abbiamo provato per voi una passeggiata dove l’unico “rumore” che potrete sentire sono solo i campanacci delle mucche.

Vi vogliamo far conoscere Malga Tassulla, si trova in Val di Non. È un percorso molto semplice, c’è solo una breve salita iniziale poi un’oretta di comoda strada pianeggiante con brevi tratti di leggera salita. Percorso non consigliato al passeggino a causa di alcuni tratti sconnessi.

Da Trento si arriva in centro a Cles e si prosegue verso Tuenno, lungo la strada, all’altezza della caserma dei vigili del fuoco,  troverete le indicazioni per “montagna di Cles/ Rifugio Peller”. Da qui in poi, per circa 20km seguirete sempre le indicazioni per rifugio Peller. Si inizia a salire per una strada dinanzi asfaltata, passando per il ristorante “Al Bersaglio”, più si sale più la strada diventa lastricata e poi sterrata. È normale pensare di essersi persi, noi ne eravamo quasi certi, ma tranquilli se seguirete sempre per il rifugio Peller non potrete sbagliare. Circa 1km prima del rifugio, in prossimità del laghetto Dorigat (1.869mt), girate a sinistra per malga Tassulla, fino a quando la strada si interrompe con cartello di divieto. Il parcheggio è libero.

La passeggiata parte con una salita su terreno lastricato, per poi continuare tutta in leggera salita per circa 3.5km. I panorami che vi aspettano sono davvero suggestivi, camminerete ai piedi del monte Peller, davanti a voi lo splendido panorama della Val di Non e le cime delle Dolomiti di Brenta.

Lungo il sentiero, verdi prati con mucche, asini e cavalli che si lasceranno avvicinare per farsi accarezzare.

Quando arriverete alla croce, sarete quasi arrivati, da qui si apre una distesa di prati con le Dolomiti di Brenta che fanno da anfiteatro.. uno spettacolo!

Ecco in lontananza Malga Tassulla.

La malga non presta servizio di ristoro, ma fa vendita diretta di prodotti km0: ricotta
fresca, formaggio fresco, lardo, latte intero crudo, burro fresco e salame nostrano.

Fuori dalla malga ci sono tavoli e panche in legno per un ottimo pic-nic. Vi confido che io mi sono sdraiata sulla panchina ho chiuso gli occhi e ho davvero staccato la mente.

Non ci sono giochi ma vi assicuro che i bambini si divertiranno tra mucche, salti sui sassi e corse. È bello che giochino di fantasia!

Per il ritorno si rientra dalla medesima strada.

Al ritorno ci siamo fermati al ristorante “Al Bersaglio”, per merenda, qui si trova un bel parco giochi ma anche coniglietti, oche e galline!