Ci piace molto questa tendenza diffusa un po’ ovunque, negli ultimi tempi, di costruire delle sedute giganti in posti particolarmente panoramici, per scatti imperdibili e soprattutto per picnic o soste in luoghi di grande bellezza. Abbiamo deciso di raccogliere e raccontarvi alcune situazioni visitabili facilmente in Trentino. Esploratele!

VAL DI LEDRO

L’ultima nata, nel luglio 2021, proprio sopra il Best Ledro Camping a Molina, è davvero da urlo. Realizzata da Fabio Trentini, gestore della struttura, con il legno degli alberi caduti a terra dopo la tempesta Vaia del 2018. Ci potete arrivare con una semplice passeggiata che parte proprio dal parcheggio del camping (accesso libero, bar molto carino per un aperitivo o per mangiare un ottimo panino) e in un quarto d’ora circa vi porterà in questa posizione panoramica sul lago. Consigliato andare lì al mattino presto, oppure all’ora del tramonto visto che il scende proprio di fronte a voi. La curiosità: il tronco accanto alla panca custodisce una nicchia in cui si trova un libro per raccogliere i messaggi e i pensieri dei visitatori. Lasciate anche il vostro!

VAL DI NON: LA PANCHINA DEL GROPPELLO

Questa panchina grande, anzi gigante, alta quasi due metri e mezzo è la prima vera “panchina gigante” in Trentino Alto-Adige. Si trova nel Comune di Novella ed è raggiungibile a piedi con una passeggiata di 10 minuti partendo dal centro del paese di Romallo. È la Panchina del Groppello, posizionata in un piccolo vigneto di montagna, di colore giallo come la luce di questa valle che dà direttamente sul lago di Santa Giustina.

Appartiene all’iniziativa delle grandi panchine denominata Big Bench Community Project ed è la numero 132. Ideatore e promotore è Chris Bangle, designer americano che con la moglie Cathrine ha voluto sostenere le comunità locali, il turismo e le eccellenze artigiane. Ma non solo, è stata pensata una modalità divertente per rendere la visita alle Grandi Panchine sparpagliate in tutta Italia divertente. Esiste infatti un passaporto Big Bench con degli spazi precisi dove apporre il timbro del paese con la grande panchina visitata. Una simpatica collezione da fare e un nuovo modo di viaggiare all’aria aperta.

Questa panchina gigante è stata voluta da Silvia e Pietro Pancheri di Cantina LasteRosse ed è stata donata al territorio come esperienza da condividere e come simbolo di salvaguardia di tutte quelle piccole realtà che hanno bisogno di tutela.

POZZA DI FASSA E BUFFAURE, QUOTA 2000 METRI

Proprio accanto al bel parco giochi di Pozza di Fassa si trova una panchina gigante con i colori della bandiera ladina  e la scritta “Dove si può godere di un pezzo di Paradiso, dove è la Val di Fassa, dov’è il mio paese. Salendo poi con la telecabina del Buffaure, un’area escursionistica perfetta per le famiglie con tante novità ed attività quest’estate (trovate tutto QUI), ecco diverse postazioni “giganti” con vista. Dai tre troni di Re Laurino con vista sulla valle, accanto al castello in legno del Sentiero Incantato

alle sdraio giganti posizionate proprio sopra l’arrivo dell’impianto

Ma tante altre novità “giganti” sono in arrivo lassù, il nostro consiglio è di andare a dare un’occhiata al più presto!