L’escursione al Rifugio Treviso immerso nello splendido paesaggio naturale della Val Canali è sicuramente un’ottima opzione per un itinerario non troppo lungo e adatto alle famiglie.  Da Fiera di Primiero prendete la strada in direzione Tonadico e poi proseguite fino a raggiungere la Val Canali, passate il centro visitatori del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino – Villa Welsperg e raggiungete il Ristorante Cant del Gal. Qui potete lasciare la macchina negli ampi parcheggi a pagamento o svoltare a destra poco prima della struttura e raggiungere in macchina il parcheggio situato proprio nei pressi di Malga Canali. Il primo tratto dell’escursione si snoda su strada forestale sulla destra orografica del torrente Canali fino a raggiungere un ponticello in legno dove, una volta attraversato, inizia il tratto nel bosco che porta al Rifugio Treviso (Sentiero 707), non prima però di esserci goduti uno splendido scorcio sulle Pale e la vallata.

Il sentiero che ci permette di raggiungere il rifugio prosegue a zig zag e sempre in salita, ma non preoccupatevi perché il dislivello non è di quelli impegnativi (450 metri circa dalla partenza al rifugio e un’oretta di tempo). Man mano che si sale cominciamo ad intravedere tra gli alberi la sagoma del rifugio e si inizia già a pensare al pranzetto che ci attende.

Il Rifugio è gestito da ben 20 anni da Mara e la sua famiglia, si trova a 1630 metri di quota, ed è l’ideale punto di partenza per escursioni più impegnative ed arrampicate.

La sua non elevata altitudine lo rende raggiungibile anche in periodi come la primavera e l’autunno dove i tanti larici che caratterizzano la vallata si dipingono di tante sfumature.

Dopo esserci rifatti gli occhi con il panorama e la splendida veduto sul Vallon delle Lede, sulla Cima dei Lastiei (2857 metri) e sulla Pala del Rifugio (2.394 metri) è ora di gustarci i piatti che propone il rifugio, dei classici della tradizione trentina cucinati molto bene. Abbiamo preso le patate saltate con uova e speck, salsiccia polenta funghi e formaggio fuso, panna cotta con frutti di bosco e un’ottima torta Linzer. Tutto approvato!

Dal rifugio si può decidere di ritornare al punto di partenza dallo stesso sentiero o chiudendo un giro ad anello seguendo segnavia numero 718 dietro al rifugio.

 

Da qui attraverso una serie di saliscendi e 30 minuti di passeggiata si arriva fino al Campigol dell’Oltro (1700 metri) e, superato l’incrocio con la celebre Altavia numero 2 che sale alla Forcella d’Oltro, si svolta a destra prendendo il “Troi dei Todeschi”(sentiero dei Todeschi) che in circa 45 minuti vi permette di raggiungere la macchina e completare l’escursione

Contatti:
📞 348 520 7625g
📧 rifugiotreviso@gmail.com

Escursioni, malghe, itinerari, avventure, parchi gioco e attività per le famiglie: per scoprire la nostra mini-guida estiva dedicata alla Valle del Primiero, CLICCA QUI!

Escursioni sulla ciaspole, iniziative e luoghi da vivere godendo della magica atmosfera che offre la Valle del Primiero in inverno: per scoprire la nostra mini-guida invernaleCLICCA QUI!