Aperto da sabato 20 giugno al 4 ottobre 2020 (accesso Obreggen), al 20/09 (accesso Pampeago)Per tutti i bambini fino agli 8 anni (nati dopo 16.05.2012) gli impianti di risalita sono gratuiti.

Il gioiello naturale del massiccio montuoso del Latemar fa da meravigliosa cornice al Latemar.ium, rete di sentieri tematici capaci di regalare momenti ed emozioni indimenticabili. L’accesso è da Pampeago e Predazzo, in Val di Fiemme, ma anche da Obereggen, in Alto Adige.

DSC_0790

Ecco le varie possibilità:

  • Latemar.Meteo, percorso tematico dedicato appunto al meteo dal Monte Agnello procede si snoda in direzione di località Tresca e Geotrail Doss Capel. Lungo il percorso potrete scoprire sperimentando con le vostre mani gli agenti atmosferici e i suoi effetti sul meteo (QUI il nostro racconto). Per raggiungerlo potete prendere la seggiovia Agnello (Pampeago), oppure la telecabina e la seggiovia che salgono da Predazzo. Aperte da fine giugno a inizio settembre (orari e prezzi QUI).
  • Latemar.Art: percorso di land art che si snoda nel parco d’arte RespirArt, tra i più alti al mondo. Opere di grandi artisti e stazioni interattive conducono alla scoperta di arte e natura. Noi ci siamo stati ed è un luogo davvero meraviglioso! Leggi qui il nostro racconto. Il percorso si può raggiungere da Pampeago sia a piedi che con la seggiovia Agnello, aperta fine giugno a inizio settembre. Orari e prezzi QUI.

  • Latemar.Alp: lungo i verdi prati dell’Alpe Pampeago e della Val d’Ega, questo percorso conduce alla scoperta della gestione dei pascoli e del patrimonio mondiale dell’umanità attraverso le sue nuove stazioni interattive. Bella da fare anche con il passeggino. Trovate QUI le indicazioni ed il racconto per raggiungerla da Pampeago con la seggiovia Latemar, aperta dal fine giugno a fine settembre. Orari e prezzi QUI.
  • Latemar.Natura: sentiero naturalistico alla scoperta degli habitat alpini, pensato per le famiglie e gli amanti della natura; stazioni interattive conducono alla scoperta di flora e fauna. Si sale da Pampeago con la seggiovia Latemar, aperta da fine giugno a fine settembre. Ecco il nostro racconto.

DSC_0666

  • Latemar.Panorama: direttamente sotto il massiccio del Latemar, questo percorso offre un susseguirsi di punti panoramici in cui scoprire affascinati la storia e le favole di questi luoghi. Per maggiori informazioni, clicca qui.

DSC_0620

  • Latemar.Unesco: per gli ambiziosi che amano lanciarsi alla conquista di cime e vette, l’itinerario ideale di media difficoltà si snoda lungo il fantastico labirinto creato dai massi di una gigantesca frana fino al rifugio Torre di Pisa a quota 2.671 metri s.l.m.. La vista, impagabile, si spinge fino alla maestosa Marmolada. Per maggiori info, clicca qui.
  • Latemar.360°: paesaggi spettacolari e vedute mozzafiato su una distesa di vette alpine; è il panorama offerto da questa speciale piattaforma posizionata 2.200 metri, assolutamente unica nel suo genere, che evidenzia le cime più alte e importanti segnalandone la posizione esatta rispetto alla prospettiva dell’osservatore. Si raggiunge dall’arrivo della seggiovia Latemar (orari e prezzi QUI) in poco meno di un’ora, su strada facile. Per maggiori info, CLICCA QUI.


Sono tantissime le attività settimanali e le escursioni teatralizzate che vengono organizzate ogni estate in questo incredibile scenario naturale. Ecco il programma 2020 con qualche aggiustamento rispetto ai protocolli di sicurezza. Ecco allora il programma di “Escursioni e Racconti”, con personaggi mitologici che hanno qualcosa di importante da dirci:

  • martedì, dal 7 luglio al 25 agosto – “Non chiamatemi… El Krampus. Alla ricerca dell’Om Selvadech”
    Ritrovo a Pampeago, Rifugio Monte Agnello, ore 9.30 – 10.30 – 11.30
    Durata: 1 ora circa, percorso facile, no passeggino
    Prenotazione obbligatoria entro le 18.30 del giorno precedente al +39 331 9241567. Spesso intravisto, mai fotografato. Vive ai margini della tradizione del suo parente sudtirolese. Alcuni lo chiamano “Om Selvadech”, altri il conte David… Ci osserva da tempo e ci conosce molto bene, sa che non è la Natura ad essere impietosa, noi lo siamo quando non la sappiamo ascoltare…
  • mercoledì, dal 1° luglio al 26 agosto – RESPIRART – “Un respiro fra Arte e Natura”
    Ritrovo a Pampeago, Rifugio Monte Agnello, ore 9.30
    Durata: 2 ore circa, percorso facile con dislivello di 150m, no passeggino
    Prenotazione obbligatoria entro le 18.30 del giorno precedente al +39 331 9241567Visita guidata fra le opere del parco RespirArt di Pampeago.Passo dopo passo, la guida artistica ti rivela come sono nate le installazioni d’arte del Parco RespirArt di Pampeago. Qui i gesti creativi si ispirano ogni estate ai mutamenti della natura, al clima e alle Dolomiti, Patrimonio Mondiale dell’Umanità. La seggiovia Agnello ti porta a quota 2.200 dove inizia la passeggiata artistica di 3 km.
Riparte anche la stagione del teatro del Latemar – In caso di maltempo verranno annullati. Pampeago ospita una stagione di concerti “artistici” al “Teatro del Latemar”, incorniciato dal Parco d’Arte RespirArt. I concerti si svolgono presso il Teatro del Latemar, nei pressi di Chalet Caserina, alle ore 12.00:
  • giovedì 16 luglio, ore 12.00: QUASI DEL TUTTO… ESAURITA
    In atto unico, spettacolo comico e ironico che descrive, “esagerandoli” un po’, i fatti della vita quotidiana di tutti noi. Spettacolo di e con Roberta Kerschbaumer.
  • sabato 25 luglio ore 9.30: RESPIRART DAY CON MARIA CONCETTA MATTEI, INAUGURAZIONE DELLE NUOVE OPERE D’ARTE DEL PARCO – La 12a Manifestazione internazionale d’arte ambientale RespirArt inaugura due opere che invitano a “indossare” e a “leggere” la natura: la “Reggia barbarica” di Patrizia Giambi e “Punto e Virgole” di Gabriele Meneguzzi e Vincenzo Sponga. Partiremo in autonomia verso le 9.30 dal Rifugio Agnello, per poi incontrarci alle 11.00 al Teatro all’aperto del Latemar con gli artisti e Maria Concetta Mattei. Quindi organizzeremo piccoli gruppi per ammirare le nuove opere. Prenotazione obbligatoria con messaggio a respirartgallery@gmail.com o cell. 371 4219977.
  • giovedì 06 agosto ore 14.30: PIETRO DEIRO DUO – Pietro Deiro è stato un fisarmonicista italiano naturalizzato statunitense. È stato uno dei fisarmonicisti più importanti della prima metà del XX secolo. Il Duo, formato da due maestri di fisarmonica trentini, si esibisce in una serie di evergreen classici della musica per fisarmonica.
  • giovedì 13 agosto ore 12.00: GIANLUCA CAMPI: “Il Campione sull’Alpe… di nuovo!” – Gianluca Campi è un virtuoso della fisarmonica: non soltanto riesce ad eseguire un numero impressionante di note nel più breve tempo possibile, ma conduce il fraseggio in modo da tenere sempre alta la tensione emotiva… fa cantare e parlare il suo strumento sfruttandone tutte le possibilità agogiche e dinamiche.

Foto Ski Center Latemar – © Pierluigi Orler

Per maggiori info su Latemarium: tel. 0462.813265

latemarium

Foto Copertina Ski Center Latemar – © Pierluigi Orler