Quella che vi raccontiamo oggi è una bella escursione nella splendida Val Sarentino, un luogo quasi nascosto nel cuore dell’Alto Adige dove troverete dei paesaggi naturali incontaminati e dei panorami meravigliosi oltre a delle graziose e curate malghe. La nostra passeggiata, non particolarmente impegnativa, ma comunque con un po’ di dislivello (circa 350 metri totali) parte dal parcheggio del maso Haller che purtroppo non ha una scritta evidente e delle indicazioni chiare ma, una volta raggiunto, oltre alla vista spettacolare è un ottimo punto di partenza per raggiungere le nostre malghe, la Waldrast (contatto 324 9532585 – aperta  i fine settimana fino al 25/10/2020) e la Tengler ( contatto 349 3951441 – aperta dalle ore 13.00 fino al 04/10/2020 tutti i giorni e solo i fine settimana fino al 25/10/2020).
In fondo all’articolo trovate le indicazioni precise per raggiungere il parcheggio, la nostra escursione parte esattamente sopra e seguiremo il segnavia 3A verso la Malga Waldrast, raggiungibile in circa un’ora.
La strada si snoda su un ampio sentiero in costante salita (mai troppo ripida) attraverso boschi e lariceti e, di tanto in tanto si apre su verdi prati con diverse mucche da salutare e graziosissimi masi in legno.
La magica quiete e la natura incontaminata vi faranno compagnia per tutto il tempo. Sassi, bastoncini, piccoli insetti e funghi colorati cattureranno l’attenzione dei più piccoli che cammineranno senza sentire la fatica.
Dopo oltre metà strada incontreremo una comoda panca dove fare eventualmente una pausa e ammirare il meraviglioso riflesso del vicino laghetto, sembrerà di essere “immersi” in un quadro.
Proseguiamo in salita ancora per poco fino a trovare le indicazioni per la Waldrast che raggiungeremo in poco tempo seguendo l’ampia forestale a sinistra, tra alti larici e simpatici tronchi tagliati.
Ancor prima di raggiungere la malga vi raggiungerà il profumo dei gustosi piatti che vengono serviti tra cui, come dolci, i golosissimi Kaiserschmarrn o le tipiche ciambelle altoatesine. Vicino anche un piccolo parco giochi della malga con scivolo, altalene, sabbiera e un divertente tappeto elastico.
Potete decidere di fermarvi o proseguire direttamente fino alla seconda malga raggiungibile in circa un’altra ora di camminata. Ritorniamo per un breve tratto in dietro sulla strada che ci ha portato alla malga fino al bivio e prendiamo la forestale sulla sinistra (scendendo sulla destra torniamo indietro fino al punto di partenza). Anche qui la strada è in costante ma leggera salita per circa una mezz’oretta fino alla Auserer Herr, una collinetta con un meraviglioso punto panoramico, una bella panca e un “trono” in legno per i più piccoli 😉

Da qui basta salita! Troveremo le prime indicazioni per la malga Tengler che raggiungeremo in circa mezz’ora in discesa nel bosco immersi in questa natura un po’ selvaggia incorniciata dalle Alpi Sarentine.
Dopo l’ultimo pezzo un po’ ripido (in discesa) raggiungiamo la piccola ma carinissima malga Tengler con alcune panche e tavoli all’aperto e qualche posto anche all’interno, una vista unica e dei bellissimi fiori colorati che le donano un aspetto molto curato.Qui troverete taglieri misti con speck locale, formaggi, pane al sesamo e gustose torte fatte in casa e… un parco giochi per i più piccoli che si divertiranno a correre qua e là mentre i genitori si godono l’aria pulita e il tepore del sole.

Da qui in dieci minuti sarete alla macchina, prima scendete tra i prati e tante mucche fino al sottostante Maso Riedlerhof e poi prendete la strada asfaltata fino al parcheggio. Indicazioni per arrivare al punto di partenza:
Provenendo da Trento, usciti al casello di Bolzano sud seguite le indicazioni per la Val Sarentino, prima di arrivare proprio al paese di Sarentino, appena passato il distributore GNP svoltate nella piccola stradina a destra per la località Riedelsberg Montenovale (trovate il cartello). Da qui proseguite in auto per circa un quarto d’ora in costante salita tra bosco, verdi prati, alcuni masi e, in questo periodo  tantissime mucche. Dopo non molto lungo la strada troverete anche i cartelli in legno che indicano i due parcheggi dei masi Riedler e appunto Haller, e le malghe…
…proseguite per quella direzione seguendo sempre la strada principale (l’unico bivio che può mettervi il dubbio è a pochi minuti dall’arrivo, tenete la destra, ancora poche curve e in lontananza vedrete il Maso Haller con sotto il parcheggio sterrato da cui partirete.