Paesaggio incantevole a Malga Marinzen

Quella che vi raccontiamo oggi è una bella escursione immersi nella meravigliosa natura dell’ Alpe di Siusi, tra boschi, prati e animali che ci conduce fino a Malga Marinzen. Potete lasciare la macchina nel parcheggio al campo sportivo Wasserebene a Castelrotto e da qui seguire il sentiero n. 8 che vi porterà in circa una mezz’ora di camminata fino alle Sedie delle Streghe.
Questa prima parte è la più impegnativa, il sentiero sale infatti in decisa salita attraverso il bosco, perciò non è adatto a bambini troppo piccoli, ma per i più grandicelli camminare tra rami foglie e rocce è senza dubbio una bella avventura, trovano stranamente energie nascoste 🙂 .
Dopo un po’ di fatica, facciamo una breve pausa sulle due grandi poltrone rocciose dove, secondo la leggenda, le streghe dello Sciliar si fermavano a riposare.
Da qui il sentiero prosegue in costante salita fino alla Baita Schafstall, molto graziosa immersa nel verde con diversi tavoli esterni e un piccolo parco giochi.

Ma la nostra meta è un’altra, Malga Marinzen e, soprattutto per i più piccoli, il bellissimo parco giochi situato proprio sotto. Da qui, in venti minuti di tranquilla camminata attraverso un suggestivo paesaggio (sentiero n. 9) si arriva a destinazione.
Usciti dal bosco si è aperta davanti a noi un’ampia conca verde, in lontananza un grande scivolo colorato, ma … l’attenzione dei bambini è stata subito catturata da otto meravigliose caprette che passeggiavano tranquillamente in autonomia, facendosi accarezzare anche dai più piccoli.
Il parco giochi è davvero molto bello e curato, svetta subito l’alto scivolo colorato raggiungibile attraverso una lunga scala a pioli, una grande costruzione in legno dove fare pratica con l’arrampicata, altalene, dondoli, una piccola sabbiera e una lunga teleferica con una vista spettacolare sulle Dolomiti..

Per ultimo ma di certo non meno bello, un altro lungo e veloce scivolo che dalla parte esterna della malga “catapulta” i bambini tra questi splendidi giochi mentre i genitori si possono concedere qualche momento di relax.
Noi abbiamo fatto una golosa merenda in malga con una torta sacher fantastica. La zona circostante è molto ampia, in lontananza mucche al pascolo, un piccolo laghetto, alcune panchine e sdraio … una vera oasi di pace.

Per chi vuole, la malga è raggiungibile anche in seggiovia (da metà maggio fino a metà ottobre) partendo da Castelrotto, ma noi vi consigliamo questa piacevole camminata rigenerante.