A Merano, passeggiata Tappeiner tra mille fiori

Se cercate una bella passeggiata, fattibile anche con il passeggino, per gustare un po’ di questa primavera un po’ pazzerella… eccola! Siamo a Merano, che in meno di un’ora d’auto da Trento vi catapulta in un’atmosfera decisamente europea: bei negozi, panifici e pasticcerie super, musicisti in strada come se non ci fosse un domani e quel clima incredibile che tanto ricorda le trentine Arco o Riva del Garda. Dopo un giretto in centro storico, da dove partono anche le meravigliose passeggiate lungo il Passirio, (Qui in nostro racconto), ci siamo diretti verso la Passeggiata Tappeiner, un sentiero di 4 chilometri che permettere di godere la città dall’alto, passeggiando in un’incredibile vegetazione mediterranea tra palme, agavi, pini marittimi, oleandri, lecci e fichi d’india.

Si accede dal centro storico (indicazioni evidenti, a partire dalla chiesa), iniziando con una serpentina in leggera salita che vi farà fare subito i 100 metri di dislivello.

Sentiero comodo e largo. Il resto è tutto pianeggiante, con splendidi scorci sulla città, la valle e in lontananza Castel Tirolo (dove si possono osservare da vicino i rapaci, ricordate? trovate il post qui). Sul percorso tante panchine, aree sosta, terrazzini panoramici. Dopo 45 minuti circa troverete il ristorante Unterweger, con terrazzo (prezzi medio alti), mentre sono indicati altri punti di ristorazioni che probabilmente implicano delle deviazioni visto che non sono sulla strada. Noi abbiamo deciso di proseguire ancora per un quarto d’ora ed arrivare a Quarazze alla fine della passeggiata.

Vista la bellissima giornata abbiamo voluto proseguire sulla roggia di Lagundo (Algundweg), collegata alla passeggiata Tappeiner da dieci minuti di salita su strada asfaltata e da un bel ponte sospeso.

Ancora una mezz’ora di passeggiata pianeggiante lungo gli antichi canali di irrigazione (molto bella anche la roggia di Marlengo, ve l’abbiamo raccontata qui) ed eccoci arrivati alla nostra tappa culinaria, il ristorante da Konrad: anche qui una bella terrazza soleggiata, piatti fatti in casa con ottimi tortelloni ripieni e la classica Wienerschnitzel con patate, che amiamo follemente!

Potete quindi tornare sulla stessa strada dell’andata oppure, come abbiamo fatto noi, scendere a piedi fino al paesino di Lagundo (dieci minuti) e poi prendere l’autobus per rientrare a Merano. Qualunque ipotesi scegliate, sarà un bel modo per concludere questa bella passeggiata!

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *