Bella passeggiata a Malga Cavedine

Quanto bello passeggiare alla piana delle Viote. Questa è l’amata montagna di chi vive a Trento, una mezz’oretta e si è subito immersi nel verde. Vista la bella giornata di sole abbiamo provato per voi l’escursione a Malga Cavedine (1771 metri), recentemente restaurata e conosciuta per molti anche come Malga Roncher. Questa passeggiata ha un dislivello di circa 220 metri di dislivello: un piacevole percorso sempre in lieve salita per circa 1 ora e 10 minuti, non adatto a passeggini, consigliamo lo zaino portabimbo.

Ad oggi la malga di Cavedine è aperta (per info, Maria :3334242321)

✔️ tutti i week end dal 06/07/2019 al 20/10/2019

✔️ tutti i giorni dal 03/08/2019 al 25/08/2019

✔️ su prenotazione

Si lascia la macchina a Capanna Viote e si prende il sentiero verso l’osservatorio Terrazza delle stelle, si continua e si oltrepassa il bosco fino a quando davanti a noi si apre la val d’Eva, ci aspettavano tantissime mucche che si lasciavano avvicinare ed accarezzare e che ci hanno accompagnato  fino al castelletto Madruzziano.

Continuiamo a salire e presto arriviamo alla Bocca di Vaiona 1700mt, qui vale la pena fermarsi un attimo, prendere fiato e godersi il panorama sulla Valle di Cavedine.


La malga è ormai vicina, abbiamo ancora una ventina di minuti di cammino, prendiamo a sinistra il comodo sentiero che in leggera salita ci porta tra i pascoli. Lungo il sentiero si possono ammirare baiti di pietra e numerose trincee che si affacciano sulla Valle dei Laghi. Non da meno il panorama: a sinistra la cima Cornetto e a destra le Dolomiti di Brenta e il Ghiacciaio del Carè Alto.

La nostra meta si lascia ammirare per tutto l’ultimo tratto di sentiero, la salita si fa un po’ più impegnativa ma il profumo di polenta si fa già sentire. La malga propone pasti caldi e gustose merende. Durante il nostro pranzo sono arrivate diverse ebike, lascio il link  qui se qualcuno si volesse cimentarsi in una salita diversa.

Al ritorno si ripercorre lo stesso sentiero dell’andata. Una volta tornati al parcheggio, noi ci siamo fermati al bellissimo parco giochi, a noi piace tantissimo e spesso scappiamo dalla città proprio per goderci i giochi e il fresco. Lì vicino c’é anche il Giardino botanico alpino, sede distaccata del Muse, bello sia da visitare in autonomia che in occasione delle attività organizzate.

Per un’escursione un po’ più impegnativa e adatta a bambini abbastanza allenati, consigliamo lo splendido giro delle 3 cime del Bondone (Cornetto, Dos d’Abramo e Cima Verde). Ve lo abbiamo raccontato QUI!