Val Ridanna: alla Stadlalm in slitta

In questo periodo vi abbiamo raccontato un sacco di escursioni sulla neve in Trentino Alto Adige,  cominciando dalle più belle della Valle Aurina (le trovate QUI). Ieri siamo stati invece in cima alla Val Ridanna (30 minuti da Vipiteno) e abbiamo scoperto una delle migliori malghe in cui abbiamo mangiato (sicuramente la migliore in termini di qualità-prezzo): la Stadlalm. Un posto assolutamente da visitare!

Si parte dal Museo delle Miniere, a Masseria, proprio in fondo alla valle. Diversi e ampi i parcheggi disponibili (gratuiti) soprattutto in inverno perché le miniere sono chiuse. Aperto invece il bar/ristorante lì accanto, molto utile dopo il viaggio in auto e in caso di brutto tempo o temperature fredde. Si prende la strada forestale che parte proprio alla fine della strada e si sale per circa quattro chilometri. Dislivello di poco più di 200 metri, concentrati nella parte iniziale. Praticamente costeggerete tutto il sito minerario, avendo la possibilità di osservarlo dall’alto.

Bellissimo il paesaggio, soprattutto dopo le abbondanti nevicate di queste settimane. Irreale la quiete che si respira salendo con alberi carichi di neve e baite quasi sepolte da una bianca coltre.

In un’ora circa raggiungerete la meta: un bel rifugio in legno, con una gestione calorosa ed ospitale. Attenzione se venite durante il weekend: la domenica è chiuso e ci sono solo quattro grandi tavolate, quindi non è facilissimo trovare posto il venerdì, il sabato o nei giorni festivi. Però mangiare qui vale proprio la pena! Abbiamo gustato infatti il miglior kaiserschmarren (omelette con uova, farina, latte e zucchero) della nostra vita, accompagnato da marmellata, frutta fresca e secca (kiwi, fragole, mela, noci) e una crema di zabaione tipo vov.

E poi il classico “spigelei”: uova, speck e patate arrostite (qui più patate lesse, ma buonissime) in versione formato gigante. Una delizia. Consiglio: se non avete una fame esagerata meglio prendere una porzione in due: abbiamo visto canederli in brodo o con il burro fuso, tagliatelle con diversi sughi, würstel e tanti altri piatti enormi.

Il conto poi ci ha lasciato di stucco: in media dieci euro il piatto. Unica nota negativa: niente menu e prezzi esposti, ma se poi il risultato è questo si può anche lasciar correre. E a proposito di corsa, la cosa bella è che si può tornare con lo slittino. In questo caso di plastica (meno belli di quelli tradizionali in legno, ma vabbè), che la Stadlalm noleggia a 3 euro l’uno.

Ecco nel video qui sotto parte della discesa, che inizia dolcemente per poi diventare a metà un po’ più ripida (ma niente di eccezionale):

Alla fine si lasciano gli slittini e via. Felici e contenti si può tornare a casa, o in albergo, o in appartamento… ovunque voi siate!

Altre gite “malga+slitta” in zona le trovate qui:

  • Allrissalm in Val di Fleres (20 minuti da Vipiteno): no noleggio slitte, dovete portarle.
  • Prantneralm in Val di Vizze (30 minuti da Vipiteno): noleggio slitte 2 euro

1 CommentoLascia un commento