A Commezzadura, in Val di Sole, vi aspetta un nuovo percorso tematico per bambini e famiglie, una sorta di caccia al tesoro “a cielo aperto”, con protagonista una principessa! Ma non una principessa comune: si tratta della Principessa Aulasa, il personaggio principale di una leggenda del posto molto famosa.

Questa principessa, si narra, custodiva il segreto della felicità  e ne condivideva lo spirito con gli abitanti dei paesi vicini. Era molto amata da tutti: dalle persone, ma anche dagli spiriti dei monti, dei boschi e delle acque. Ma, come in tutte le leggende che si rispettino, nella storia di Aulasa compare anche l’invidia e la cattiveria con l’entrata in scena di due principi malvagi: il Principe D’Eggiano e il Signore di Mestriago. Ed è  proprio qui che entra in scena la caccia al tesoro!

Lungo il percorso di cinque chilometri sono infatti presenti otto installazioni, realizzate con materiali naturali e di recupero dall’artista Francesco “Franz” Avancini. Sono insetti, animali ed altri oggetti legati alla natura, che serviranno ad Aulasa per ricostruire un nuovo mondo dopo la sua fuga, necessaria per salvarsi dalle grinfie dei suoi persecutori. La missione è proprio questa: aiutare la principessa a salvarsi, come le hanno suggerito gli spiriti amici.

Ad ogni opera corrispondono un numero e un simbolo che formeranno un codice da decifrare, una crittografia speciale, insomma. Spetterà ai bambini tradurla: la misteriosa sequenza di simboli una volta risolta darà una parola magica che permetterà di ricevere come premio un pezzettino del mondo di Aulasa, una sorta di ringraziamento per averla aiutata.

Si parte dall’ufficio turistico di Commezzadura, dove è possibile ritirare il libricino gratuito con la storia e tutte le istruzioni necessarie per partire. Si sale poi verso Novaia e si scende a Mastellina per poi rientrare al punto di partenza, dove vi aspetta la sorpresa finale… ammesso che siate riusciti a risolvere l’enigma, naturalmente.

  • “Il mondo segreto di Aulasa” è stato realizzato dall’amministrazione comunale di Commezzadura.
  • Ideazione e coordinamento progetto: Silvia Conotter, per “Il Trentino dei Bambini”.
  • Illustrazione di Michela Molinari
  • Grafica e storia di Francesco Barazza
  • Opere di Francesco “Franz” Avancini

FAQ:

  • Quanto dura il percorso? Almeno un’ora e mezza
  • È fattibile con il passeggino da trekking? Sì, sono presenti delle salite di media pendenza
  • Ci sono punti di ristoro durante il percorso? No, solo alla partenza e all’arrivo
  • È possibile portare i cani? Sì, certo
  • Da che età è adatto? Non è un gioco immediato, ma con la compagnia degli adulti è fattibile dai 5/6 anni in su. Anche i bambini più grandi lo potranno fare e mettere alla prova la loro abilità