⚠ In ottemperanza alle disposizioni relative alla gestione dell’emergenza sanitaria COVID-19 e in conformità ai provvedimenti ministeriali il museo e tutte le sue sedi distaccate è chiuso a partire dall’8 marzo 2020 fino al 3 aprile 2020 salvo proroghe (seguire il sito ufficiale per gli aggiornamenti)

Il nuovo museo, completamente rinnovato nel 2019, accompagna grandi e piccini alla scoperta della vita quotidiana dell’età del Bronzo tra ricostruzioni e resti originali di un villaggio palafitticolo (2.200-1350 a.C.). Più luminoso e aperto che mai, il nuovo Museo delle Palafitte del Lago di Ledro, saprà catturare la vostra attenzione e condurvi in un’appassionante visita.
Il primo valore su cui si basa il nuovo percorso espositivo è la trasparenza, il contatto diretto tra il visitatore, i reperti conservati e l’area archeologica antistante il museo:

  • Leggerezza e immediatezza dell’impianto descrittivo e narrativo portano subito al cuore dei temi trattati senza richiedere al visitatore conoscenze pregresse e specifiche.
  • La presenza del villaggio didattico, poi, consente al museo di Ledro un elevato livello di inclusione, dove ogni categoria di visitatore può trovare la propria dimensione di visita, privilegiando gli elementi ricostruttivi e immersivi, oppure quelli più archeologici o divulgativi.
  • A questi elementi, il nuovo allestimento aggiunge la spettacolarità e il dinamismo che già contraddistinguono Ledro nei suoi eventi e attività per il pubblico.

LE QUATTRO AREE ESPOSITIVE

La creazione di 4 spazi permette di far emergere alcuni temi, chiavi di lettura su cui si baserà l’approccio del visitatore ai reperti e veri e propri “aiuti” per orientarsi tra i concetti esposti nel museo. A introdurre il percorso sarà un pannello, che consegnerà al visitatore 10 concetti da cui partire per la sua visita:

  1. La palafitta non serviva a difendersi dagli “animali feroci”
  2. Gli abitanti della palafitta erano Homo sapiens… come noi
  3. Gli abitanti della palafitta erano contadini e non solo cacciatori
  4. I palafitticoli indossavano vestiti di lino e lana
  5. I palafitticoli usavano un linguaggio completo
  6. I palafitticoli seppellivano o cremavano i loro morti
  7. La palafitta di Ledro non è dell’età della Pietra
  8. I resti della palafitta si sono conservati per 4000 anni
  9. Gli oggetti qui esposti sono stati ritrovati scavando la sponda fra il museo e il lago
  10. Le palafitte che si visitano fuori dal museo sono delle ricostruzioni ipotetiche, mentre i pali visibili nell’acqua del Lago sono dei reperti originali.

In ogni sezione si trova un video con una breve animazione che narra un episodio della vita del villaggio. Tra i protagonisti, un cane, animale scelto come “mascotte” del museo, antico “amico dell’uomo” e parte  fondamentale della sua vita lavorativa e quotidiana.
museo-delle.palafitte-di-ledroCosti:
Intero: € 4,50
Ridotto: € 3,50
Famiglia: € 4,50 (un genitore con figli di età max 14 anni)
Famiglia: € 9,00 (due genitori con figli di età max 14 anni)
Entrata gratuita per bambini di età inferiore ai 14 anni.

Scopri se puoi usufruire dell’ingresso ridotto o gratuito

Il biglietto di questo museo da’ diritto al biglietto gratuito per Castel San Giovanni di Bondone, in Valle del Chiese. 

Aperto:
Marzo – novembre tutti i giorni
Tutti i sabato e domenica di dicembre
(chiuso a gennaio e febbraio)

Orario:
Marzo – giugno: 9.00 – 17.00
Luglio e agosto: 10.00 – 18.00
Settembre – Novembre: 9.00 – 17.00
Dicembre: 9.00 – 17.00

Contatti
📞 0464 508182
📧 museo.ledro@muse.it
Per maggiori informazioni, CLICCA QUI.
Crediti Fotografici @www.palafitteledro.it

Cosa fare nei paraggi: