Bambini, preparate le torce, che andiamo ad esplorare le trincee del Molte Celva!” Come resistere ad un invito del genere?20150820_160417Da Povo si segue per il Passo del Cimirlo (730 metri di altitudine) che si raggiunge in una ventina di minuti partendo dalla città di Trento. Arrivati al passo, si prosegue in macchina seguendo le indicazioni per Forte di Roncegno dove si lascia la macchina.20150820_155816Inizia l’avventura! Si sale seguendo il cartello “Sentiero 100 scalini” nr 419 in direzione del monte Celva e alle sue trincee. La passeggiata è adatta a partire dai 4-5 anni non accessibile con il passeggino. Per arrivare sulla cima del monte Celva ci si impiega 50 minuti ma calcolate un’escursione di mezza giornata perché lungo il sentiero ci si fermerà per esplorare le trincee e ammirare il paesaggio dai vari punti panoramici. Il primo tratto è molto semplice, poi il terreno diventa più ripido, ma del tutto sicuro. Ai bambini l’idea di poter visitare le trincee con le torce piace così tanto che sarà un problema farli camminare lentamente. Si incontra subito un posto di vedetta da cui si dominano tutti i dintorni. Le scritte lasciate dai soldati ci hanno permesso di fantasticare un po’ sulla loro storia e sulla loro vita: cosa pensavano? Cosa facevano per ingannare l’attesa?scrittaDopo una decina di minuti si arriva al Sentiero dei 100 scalini.Si entra nella roccia e si trovano due scale che salgono: quella di sinistra sono i famosi 100 scalini, un sentiero cieco che arriva ad un “camino” verticale che mette in comunicazione con l’esterno. Controllate sulle pareti, potreste incappare nei messaggi lasciati da chi ha attraversato queste gallerie 100 anni fa.20150820_162533unnamed (4)L’altra scala invece porta ad un punto panoramico, che consigliamo di non perderviSi ritorna sui propri passi al sentiero principale. Si continua a salire per circa 20 minuti e si arriva all’Ex Osservatorio a 885 metri, il posto ideale per fermarsi a fare una merenda. Esplorate questa zona perché ci sono tantissimi cunicoli, comunicanti e non da esplorare. Non perdetevi anche il punto panoramico con la croce che si trova seguendo un stretto sentierino tra due mura sprovvisto di indicazioni sulla destra.
Dopo questo momento di riposo potete decidere di finire la passeggiata e arrivare in 20 minuti fino alla cima del monte Celva dove vi aspetta una vista a 360 gradi, un bel prato per giocare e godersi il tepore del sole.
Si rientra dallo stesso sentiero dell’andata. Per le torride giornate estive, lungo la strada del rientro in macchina, passerete dal parco del Cimirlo potete concludere la passeggiata con un giro in altalena e sullo scivolo.

Informazioni utili: ricordatevi di portare con voi una bottiglietta d’acqua perché lungo la passeggiata non ci sono fontanelle e sono indispensabili le torce per entrare nelle gallerie!

Altre passeggiate consigliate nei dintorni di Trento: