Il Renon, nel cuore dell’Alto Adige, uno stupendo altipiano sopra la città di Bolzano che offre tante opportunità ed esperienze per famiglie e bambini, un luogo apprezzato in inverno per gli appassionati dello sci, ma super in estate e nelle mezze stagioni per le innumerevole passeggiate con diversi gradi di difficoltà che accontentano un po’ le esigenze di tutti. Lo si può raggiungere direttamente in auto o anche con la comoda e moderna Funivia del Renon che in pochi minuti collega il capoluogo a Soprabolzano.
Proprio vicino alla stazione di Soprabolzano troviamo il famoso trenino del Renon (qui il nostro racconto) che ci regalerà un suggestivo “viaggio”, sempre molto apprezzato dai bambini attraverso boschi, ampi prati e con una vista meravigliosa. Arrivati alla stazione di Collalbo si può intraprendere una semplice e comoda passeggiata che vi condurrà alle famose Piramidi di Terra, percorso adatto anche ai più piccoli con una grande terrazza panoramica in legno dove potrete ammirare l’intera vallata.
Dal paese di Soprabolzano troverete anche le indicazioni per il curioso e divertente sentiero tematico  il Sentiero Selvaggio delle Meraviglie (qui il nostro racconto). Poco prima della stazione di Soprabolzano trovate appunto le prime indicazioni per il nostro sentiero, contraddistinto da Pyramix il simpatico omino biondo (mascotte dei Familyhotels del Renon) che ci accompagnerà lungo le otto stazioni di questo percorso, in ognuna viene presentato un animale selvatico con le sue abitudini e caratteristiche attraverso delle tabelle esplicative e divertenti giochi.
Ma il Renon non finisce qui, prendendo infatti la cabinovia del Corno del Renon (qui orari e prezzi)  in località Pemmern (mezz’ora circa di strada da Bolzano) si arriva sulla cima Schwarzsee (2.070 metri) dove, dall’estate 2020 è stato inaugurato il nuovo sentiero tematico Il Mondo Favoloso di Tony, percorso circolare di poco più di due chilometri, dislivello quasi nullo e praticabile agevolmente anche in passeggino! Vi attendono ben 11 stazioni, una più divertente dell’altra con punti panoramici, pareti d’arrampicata, giochi d’equilibrio e cunicoli nascosti. (qui il nostro racconto).
Sempre dall’arrivo della cabinovia si può invece percorrere il Sentiero panoramico (prendendo il comodo sentiero sulla vostra destra) che vi regalerà, proprio come dice il nome, dei panorami spettacolari con una “tavola rotonda” con sedie dove potersi sedere e godere lo spettacolo.
Sentiero molto comodo e percorribile anche con i passeggini in mezzo a un’incredibile labirinto di pini mughi, ideale per una passeggiata rigenerante in quota con meravigliosi scorci sulle Dolomiti e un leggero profumo di sottofondo.
E per chi vuole risvegliare i sensi, un bel percorso Kneipp con splendida vista.
Circa a tre/quarti del percorso panoramico (giro circolare che dura circa 45 minuti) potete decidere se proseguire e raggiungere la cima del Corno del Renon a 2259 metri, (raggiungibile in circa 40 minuti di cammino), un po’ in salita ma la fatica verrà ripagata da una vista spettacolare a 360 gradi. Da una parte potrete ammirare ampi e verdi prati con tantissime pecore e caprette e dall’altra un paesaggio più sassoso, una meraviglia.

Qui troverete anche il Rifugio Corno del Renon per un pranzo o una semplice pausa. Di fronte un piccolo ma molto grazioso parco giochi per i bambini, tutto in legno. (foto di copertina)