Alla conquista del Monte Brione

Dopo aver effettuato la bellissima passeggiata che da Torbole porta a Tempesta (QUI il post) c’era un altro posto che calamitava la mia attenzione ogni volta che passavo nella zona del Lago di Garda: il Monte Brione, quel grande scoglio ricoperto di vegetazione, tra Torbole e Riva del Garda, affacciato su quella distesa d’acqua luccicante. E quale migliore occasione di questo bel sole per scoprire cosa si nascondeva lassù?

Con la mia amica Elisabetta abbiamo lasciato la macchina al porto San Nicolò, subito dopo la galleria che da Torbole porta verso Riva (parcheggio gratuito al momento, tra un po’ di certo a pagamento) e ci siamo avviati verso il Forte San Nicolò percorrendo un breve tratto di ciclabile. Prima del Forte, sulla sinistra, ecco le indicazioni per la nostra passeggiata (prima Monte Brione, poi Sentiero della Pace) costellata di gradini e gradoni… insomma, di certo non adatta per i passeggini! L’itinerario è semplice ed adatto a tutti: in costante salita, ma con degli scorci unici sul lago. Ci si può perdere a guardare le vele, i battelli passare, i gabbiani, e via via il panorama, prima su Torbole e la conca del Linfano con le sue coltivazioni, poi su Riva del Garda sovrastata dall’Adamello e il Carè Alto.

La vegetazione è meravigliosa, tra cactus e ulivi, fiorellini primaverili, e ogni panchina, muretto o rialzo è una buona scusa per godersi al sole questi scorci meravigliosi. Arrivati quasi in cima ecco la Batteria di Mezzo (360 metri d’altitudine), grande forte della Prima Guerra Mondiale ben conservato e spettacolare punto panoramico. Proseguendo sul sentiero si raggiunge, con altri 5 minuti di cammino, la croce di vetta del Monte Brione (376 metri). Totale passeggiata: un’ora. Si ridiscende dallo stesso percorso.

Itinerario forti monte Brione
Dal porto San Nicolò. Riva del Garda, V.le Rovereto n. 140, parte il Sentiero della Pace che costeggia il crinale del Monte Brione e che conduce a piedi ai forti Garda e Batteria di Mezzo.

3 CommentiLascia un commento

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *