Era da molto tempo che quella chiesetta, situata in cima alla montagna, destava la mia curiosità. E passeggiando per il bel centro storico di Riva del Garda, oppure tra un tuffo e l’altro in spiaggia, la mia attenzione si focalizzava sempre lassù, a quota 620 metri, dove c’è questa chiesetta che sovrasta il lago di Garda. Costruita durante i lavori della realizzazione della centrale idroelettrica (attorno al 1925) è dedicata alla patrona dei minatori. Il dislivello è di circa 500 metri, fattibili in due ore. Salendo su una comodo percorso immerso nella rigogliosa vegetazione tipica del luogo si arriva in un’oretta  al Bastione (quota 220 metri di altitudine), costruito all’inizio del XVI secolo alla fine della dominazione veneziana di Riva.

Già da lì si può ammirare la magnifica vista, così come la massiccia struttura esterna e quanto rimane dell’interno.

Chiesetta Santa Barbara-Riva del Garda-iltrentinodeibambini-3

Ancora un’altra ora – qui più ripida – e salendo nel bosco arriverete a Capanna Santa Barbara. Il rifugio, gestito dalla Sat di Riva, al momento è chiuso.

Chiesetta Santa Barbara-Riva del Garda-iltrentinodeibambini-1

Gli ultimi dieci minuti portano alla chiesetta, costruita durante i lavori della realizzazione della centrale idroelettrica (attorno al 1925) e dedicata alla patrona dei minatori.

Chiesetta Santa Barbara-Riva del Garda-iltrentinodeibambini-2Bellissima da lassù la vista su Riva del Garda e tutta la parte settentrionale del Lago. Immagino che nel fine settimana ci sia molto più gente di quanto ne abbiamo incontrata noi di lunedì: ammirare tutta quella meraviglia da lassù in semi-solitudine è una sensazione davvero unica.

Altre passeggiate spettacolari nei dintorni, sempre vista lago: