Ma voi lo sapete che in Val di Fiemme c’è una guglia di roccia dolomitica, alta ben 40 metri, che è proprio identica nella forma  alla famosa Torre di Pisa? Qui c’è anche un bel rifugio, a quota 2671 metri, l’unico in tutto il massiccio del Latemar. Ristrutturato

Si può raggiungere il rifugio da diversi punti: da Predazzo, sicuramente l’acceso più semplice e quello che raccontiamo noi, ma anche da Pampeago ed Obereggen (info sotto). Da Predazzo si prendono due impianti, prima la telecabina e poi la seggiovia, che portano a Passo Feudo, a quota quasi 2200 metri.

I 400 metri di dislivello che vi separano dalla meta vengono coperti in un’ora e mezza circa, prima tra i prati e poi su roccia. Sulla vostra sinistra potrete ammirare l’Alpe di Pampeago, con i suoi pascoli verdi e il grande sentiero tematico con tante varianti, per ogni grado di difficoltà: il Latemarium.

Dopo una mezz’ora di cammino, il paesaggio cambia. Senza punti esposti, ma solo qualche passaggio in cui gli scarponi potrebbero scivolare un po’ (specialmente dopo qualche temporale estivo), ecco gli ultimi gradoni che portano al rifugio. Visibile già da Passo Feudo con la sua sagoma lontana appollaiata sulla roccia nuda, vi farà compagnia apparendo in diversi punti del percorso.

Ampia la terrazza esterna. Servizio veloce e cortese, piatti trentini tipici, come canederli in brodo, zuppa di goulash, tagliatelle ai porcini, e poi polenta con spezzatino, formaggio fuso, cavolo cappuccio e molto altro.

Attenzione: oltrepassato il rifugio, a cinque minuti, c’è il piccolo terrazzamento che vi permette di ammirare la “Torre di Pisa” in tutto il suo splendore. Non fate i pigri, mi raccomando, e andate ad ammirare questa meraviglia (foto di copertina).

Da lassù potete ammirare la Catena del Lagorai, con la Cima d’Asta, ma anche le Pale di San Martino, la Marmolada e il Piz Boè.

Si torna indietro sullo stesso percorso, facendo attenzione che gli impianti per Predazzo chiudono e quindi bisogna essere a Passo Feudo per le 17.15. Gli impianti sono aperti da metà giugno a metà settembre. Maggiori informazioni QUI.

Altri accessi:

  • da Pampeago (1757 metri) quasi 1000 metri di dislivello senza impianti. Si può prendere anche la seggiovia Latemar, per arrivare a quota 2000 metri. e poi raggiungere passo Feudo. Due ore circa per arrivare al rifugio.
  • da Obereggen prendete la seggiovia fino al Rifugio Oberholz, poi in costa sotto il massiccio del Latemar fino a passo Feudo: due ore e mezza circa per il rifugio.