Laghi, cascate e la magia della Valle di Ledro!

Giornata fantastica: poche nuvole tanto sole e la bella natura della Valle di Ledro a far da cornice. Siamo stati a visitare questo splendido territorio e l’abbiamo fatto seguendo un natural comune denominatore: l’acqua.

Partiti da Trento in direzione Valle dei Laghi, siamo arrivati a destinazione in località Molini di Ledro dopo circa 1 ora e 10 minuti di macchina. Il tragitto è ancora più veloce se partite da Rovereto e procedete verso Riva del Garda (circa 45 minuti).

La nostra escursione prevede il giro del lago di Ledro, uno dei nostri laghi preferiti dove eravamo già stati la scorsa estate (qui il racconto) e dove vi consigliamo di visitare il Museo delle Palafitte. Essendo un percorso ad anello potete scegliere il giro che preferite,  il sentiero non è impegnativo e per lunghi tratti pianeggiante con una lunghezza di circa 10 km, si può affrontare tranquillamente con i bambini data anche la presenza lungo l’itinerario di aree sosta con tavoli, panchine e anche qualche gioco per i più piccoli. Il luogo si presta inoltre perfettamente per gli amanti del cicloturismo. E il Paesaggio circostante? Vi diamo un semplice “assaggio” con questa bellissima immagine.
val-di-ledro-iltrentinodeibambini
La nostra giornata però non finisce qui! Abbiamo infatti sentito parlare di una bella cascata nelle vicinanze e… potevamo non visitarla? Saliti in macchina ci siamo quindi diretti a Tiarno di Sotto, che abbiamo raggiunto in circa 10 minuti, una volta entrati in paese proseguite sempre sulla strada principale e raggiungerete un incrocio dove troverete le indicazioni per il Gorg d’Abiss. Il sentiero per raggiungere la cascata è molto semplice e adatto ai più piccoli, percorribile con un passeggino sportivo facendo però attenzione all’ultimo tratto stretto ed esposto sul torrente (tempo di percorrenza 15 minuti circa). La cascata incastonata nella roccia è molto bella e piacerà sicuramente anche ai bambini.
gorg-d'Abiss-il-trentino-dei-bambiniRitornati alla macchina, ma ancora curiosi e desiderosi di scoprire questo bel territorio, abbiamo deciso di dirigerci verso il lago d’Ampola situato nelle vicinanze. Un’ area naturale dove si conserva una preziosa biodiversità del nostro Pianeta ed è per questo che fa parte del sistema delle aree protette del Trentino e soprattutto della Rete europea  Natura 2000, che conserva gli habitat più pregiati del nostro continente. In questo luogo si respira una pace e tranquillità assoluta e si possono trovare lungo il percorso dei cartelli che spiegano la storia e la biodiversità del luogo. E’ presente inoltre un Centro visitatori che propone interessanti laboratori e visite guidate durante il periodo estivo.
lago-ampola-iltrentinodeibambini
Felici della nostra giornata ma non ancora sazi abbiamo deciso di concederci l’ultimo “tuffo nella natura” e, proseguendo lungo la strada che dal lago d’Ampola porta a Storo, abbiamo raggiunto la Cascata d’Ampola sul torrente Palvico. La cascata è visibile direttamente dalla strada e potete parcheggiare in un ampio spazio a pochi passi… purtroppo non è ancora periodo di tuffi ma il luogo ci ha messo proprio una gran voglia.
cascata-ampola-iltrentinodeibambini
Ripercorrendo a ritroso la nostra giornata e ripensando agli splendidi luoghi che abbiamo visitato non possiamo che preparare la prossima escursione in una valle che ci è già entrata nel cuore.

Consiglio! 🙂 Se volete ammirare il Lago di Ledro dall’alto e cercate un itinerario a misura di famiglia, SCOPRITELO QUI!

5 CommentiLascia un commento

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *