Aperte da luglio a metà ottobre: il sabato e la domenica con visite guidate Piccoli minatori crescono, Darzo un mistero da risolvere e Una miniera in montagna

Se avete dei bambini curiosi, appassionati di geologia, macchinari, lavoro e passeggiate nel bosco, le Miniere di Darzo è il luogo che fa per voi. Siamo nella Valle del Chiese, in fondo alla Giudicarie, e tutto ruota attorno alla corsa di quello che è stato il loro “oro bianco”: la barite, un minerale fondamentale per l’economia della zona nel corso del Novecento. Da una civiltà contadina ad una società industriale, una trasformazione epocale con due date simboliche: 1894, scoperta e apertura delle prime miniere, e 2009, con la definitiva chiusura dei cunicoli della ultima miniera, quella di Marìgole. Oltre un secolo di storia che ha interessato molti paesi e comunità, centinaia di famiglie e più generazioni di lavoratori e lavoratrici. Ma non tutto è andato perduto, anzi: oggi tutto questo rivive attraverso visite guidate, esperienze didattiche ed eventi culturali. E poi ci sono i murales colorati in paese, a testimonianza di quello che è stato.DSC_6183

ATTIVITÀ E VISITE GUIDATE A MISURA DI BAMBINO

Qui alle miniere si possono fare tantissime attività, ma sicuramente quella più apprezzata dai bambini e dai genitori è Piccoli Minatori Crescono, particolarmente adatta per bambini dai 6 ai 12 anni (tutti i sabati pomeriggio con due orari 14-16 o 16.30-18.30) dove fra attrezzi da lavoro, pericoli del mestiere, estrazione della barite, grandi e piccini vestiranno i panni del “bòcia”, ossia il giovane che iniziava ad apprendere l’arte del minatore. E’ un’attività che si svolge presso l’ex segheria del sito minerario in cui sono coinvolti genitori e bambini in momenti di narrazione della storia mineraria, come anche di attività manuali per capire come veniva estratta e lavorata la barite; l’accesso alla galleria Santa Barbara è, a causa della normativa COVID, limitato, ma sarà comunque possibile vedere l’imbocco della stessa e comprendere cosa significa il lavoro sottoterra. Percorso fattibile con passeggino da trekking.

La prenotazione delle attività è obbligatoria e si può effettuare:

Si consiglia di indossare abbigliamento adatto ad una escursione in montagna (pantoloncini, t-shirt, felpa e antivento o antipioggia) e di portare con sé acqua e cibo. Ci si fermerà in uno spazio coperto per pic-nic all’ora di pranzo e merende.

Prezzo (solo contanti, no possibilità di pagamento con bancomat, carta di credito o altro):

  • 6 € per i maggiori di 12 anni
  • 5 € per i minori di 12 anni
  • sono previste riduzioni per i residenti nei comuni delle Giudicarie e della Valle Sabbia.

DSC_6275

Grandi e piccoli rimaranno estasiati dalla vista panoramica, che regala una vista strepitosa su tutta la valle e sul lago d’Idro, e incuriositi dalla Casa del minatore con le sue imposte rosse, a 1100 metri sul livello del mare, a Marigole. DSC_6239

ALTRE ATTIVITÀ:

DARZO, UN MISTERO DA RISOLVERE Visita interattiva e itinerante. Indizi nascosti nelle pagine di un vecchio quadernetto raccontano la storia del paese di Darzo fra antichi dipinti, miniere di montagna, viaggi transatlantici e guerre mondiali… Ma il diario si interrompe all’improvviso: cosa sarà successo all’autore? Scoprilo con questa visita interattiva. Consigliata per gruppetti di amici e conoscenti, adulti e adolescenti. Su prenotazione tutti i venerdì dal 2 luglio fino al 17 settembre 2021. Orari e durata visita guidata: l’attività ha una durata di circa 2 ore (consigliata per maggiori di 12 anni), possibile dalle 17 alle 19. Tariffe: adulti (maggiori di 12 anni) 9€. Sono previsti sconti per i residenti della Comunità delle Giudicarie e della Valle Sabbia (Adulti >12 anni 7€). Si accettano solo contanti, no possibilità di pagamento con bancomat, carta di credito o altro. Visite guidate personalizzate: per gruppi superiori alle 15 persone in data, modalità e tariffe da concordare in anticipo.Per prenotare: 328 0007711

UNA MINIERA IN MONTAGNA  Una visita emozionante e itinerante. Il villaggio minerario di Marìgole giace come addormentato (a 1000 metri di altitudine) nel fitto bosco che compone la montagna di Darzo. Con la visita guidata si scopriranno i luoghi dell’estrazione della barite, della finitura degli attrezzi, del trasporto del minerale a valle e la casa dei minatori. Godendo di un panorama mozzafiato sulla Valle del Chiese e il Lago d’Idro. Su prenotazione, tutti i sabato e domenica dal 19 giugno al 19 settembre 2021. Orari: dalle 10.30 alle 12.30, dalle 14 alle 16, dalle 16.30 alle 18.30. Tariffe 2021 – Adulti 9€ – bambini (con meno di 12 anni) 7€. È previsto uno sconto per i residenti della Comunità delle Giudicarie e della Valle Sabbia. Si accettano solo contanti, no possibilità di pagamento con bancomat, carta di credito o altro.

Le Miniere Darzo sono raggiungibili in autonomia da parte dei visitatori in tre modi:

  • in auto e a piedi: tramite strada Storo-Faserno, arrivando fino al tornante dopo Prabort (circa 20/25 minuti) parcheggio auto, partenza a piedi e arrivo a Marigole (circa 35 minuti)
  • A piedi: tramite il Sentiero dei Minatori, oppure tramite la strada forestale Darzo-Marigole (per escursionista esperto e camminatore; 700 metri dislivello e circa 1 ora e 40 di percorrenza)
  • In bici/e-bike: tramite strada forestale Darzo-Marigole oppure tramite strada Faserno-Prabort-Marigole (per biker medi, vista la pendenza), oppure dalle Malghe di Darzo.

Darzo è un paesino di circa 750 abitanti, frazione di Storo, a 45 minuti da Riva del Garda e vicino alle sponde del Lago d’Idro, luogo tutto da scoprire. Si trova a metà strada tra Brescia e Madonna di Campiglio. Nei paraggi potete visitare:

Maggiori info su www.visitchiese.it