A Bezzecca, piccolo paesino a pochi chilometri dal Lago di Ledro, c’è un luogo di storia e memoria. Stiamo parlando del Colle di Santo Stefano che ospita il Sacrario Militare in ricordo dei caduti italiani e austriaci durante la battaglia del 1866. La visita, tra gallerie e cunicoli è molto suggestiva per grandi e piccini.

Come arrivare al colle

Noi abbiamo imboccato la strada asfaltata all’inizio del paese e raggiunto, in cinque minuti, le prime trincee. Ma è possibile arrivare in cima, più precisamente alla Chiesa, anche attraverso una scala a chiocciola con ben 82 scalini. Si avete letto bene, ma non fatevi intimorire con la frescura di questo posto, anche in piena estate, sono fattibili. (La scalinata si trova dall’altro lato del colle).

Un labirinto di gallerie e camminamenti, che salgono, scendono e si dipanano in mezzo al verde fino alla grande croce bianca in cima al dosso. Qui si apre un bellissimo panorama! Il lago di Ledro si mostra in tutto il suo splendore e l’intera valle si lascia rimirare da ogni angolazione.

Con grande interesse e curiosità ci siamo lasciati guidare dalle bimbe. Esplora un tunnel e un altro ancora eccoci arrivare alla chiesa. Dietro scorgiamo un vero e proprio cannone posto vicino al monumento che ricorda Garibaldi. Un sentiero ricco di emozioni e di ricordi. Percorrerlo con i bambini è un modo “semplice ” per affrontare temi importanti come la guerra. Inoltre attraversando le gallerie si può guardare attraverso le fessure nel muro e  immaginare i soldati che ci stavano per davvero.

Bella l’idea della duplice lingua sui monumenti: da una parte il ricordo in italiano e dall’altra quello in tedesco.

Se vi piacciono questo tipo di escursioni vi consigliamo una gita sul Monte Creino.

 

Informazioni utili

La durata della visita è molto soggettiva. Il percorso non è impegnativo e la salita è minima ma non adatta ai passeggini. Ci sono scale e vari passaggi stretti. E’ un luogo dove si può trascorrere qualche ora in tranquillità, non c’è mai molta gente.

  • Entrata gratuita
  • Aperto tutto l’anno, il centro visitatori solo nel periodo estivo informazioni QUI
  • Ampio parcheggio all’ingresso

Cosa fare nei dintorni

Naturalmente poi si può fare un giro nel paese di Bezzecca e un bel bagno al lago di Ledro. Se avete ancora tempo vistate il biotopo del Lago d’Ampola oppure il percorso di Ledro Land Art. Proseguite per un altro chilometro e raggiungete la Chiesa di Locca per ammirare una delle 8 installazioni di Games of Cubes.

Amici camperisti, proprio di fronte all’ingresso, c’è una pratica e comoda area sosta. Mentre se cercate la comodità del campeggio vi suggeriamo il Camping al Lago a Pieve (circa 1,5 chilometri).

29 Condivisioni