*Funivia Vigo di Fassa – Ciampedie aperta da sabato 29/05 a domenica 10/10/2021 – QUI gli orari*

A noi il Ciampedie, a Vigo di Fassa, nel cuore del Catinaccio, piace sempre moltissimo: si sale con la funivia a duemila metri di altitudine (o con tre seggiovie moderne ad agganciamento automatico da Pera di Fassa) e si arriva in un posto incredibile, paesaggisticamente parlando.

Imperdibile la fly line (aperta  da sabato 12/06/2021 a domenica 19/09/2021) che permette  un volo nella natura unico. Si tratta di un impianto a basso impatto ambientale, costituito da un tubo di acciaio, ancorato tramite funi ai tronchi di pini e abeti, su cui scorre un carrello autofrenante al quale il passeggero è agganciato con una speciale imbragatura. Come uccelli si “plana” in silenzio tra gli alberi con strette e lunghe virate, a velocità controllata per una discesa in totale sicurezza.

Ma ci sono anche un sacco di altre cose da fare lassù: sentieri facili da percorrere anche con il passeggino, escursioni lunghe per tutti i gusti, trekking di più giorni, vie ferrate, sentieri tematici ed escursioni giornaliere accompagnate. In tutto il gruppo ci sono oltre venti rifugi e in alcuni è possibile anche pernottare. All’arrivo della funivia si trova inoltre un parco giochi con servizio di animazione e custodia, curato da personale qualificato.

Ogni giorno, a partire dal 14 giugno al 19 settembre 2021, vi aspettano tante attività gratuite. Si rivolgono sia ai principianti, a chi non ama le gite troppo impegnative, sia ai più esperti. Per partecipare non serve prenotazione. Ecco qui il programma:

  • Lunedì ore 9.30, Nordic Walking/trekking sotto le cime dolomitiche: escursione verso Gardeccia con apprendimento della tecnica del nordic walking e della camminata in montagna. Lungo il cammino proverete l’esperienza di un percorso di idroterapia tra i ciottoli di un ruscello sotto le cime dolomitiche.
  • Martedì e sabato ore 10.15: “Te coa de la Schieràtola” (nella tana dello scoiattolo). Facile gita di 2 ore circa, adatta a tutti dove conoscerete il bosco e le sue piante.

  • Mercoledì ore 9.15 Fly line/orienteering La lanterna delle Vivane*). Specificare alla cassa la partecipazione alla gita: costo comprensivo di impianti e Fly-line Adulti € 20 • Junior € 15. I possessori di Panorama Pass o Dolomiti SuperSummer pagheranno direttamente alla cassa della Fly-line la corsa Adulti € 12 / Junior € 10. (*Le Vivane nelle leggende ladine sono delle bellissime donne con tratti umani e tratti soprannaturali. Sono creature misteriose che popolano i boschi della val di Fassa, e vivono vicino a sorgenti di acqua all’interno delle grotte. Difficilmente potrai incontrarla nel bosco, e se succedesse, vedresti una bregostena. Molte sono le leggende legate a queste mistiche figure, ma noi ci limitiamo oggi a recuperare nel bosco le loro lanterne)

  • Giovedì ore 9.30, Geologia Leggende e Storia, sulla scia del “Diavolo delle Dolomiti” Tita Piaz: seguendo il Sentiero della Foresta si va al Gardeccia e da qui al Vajolet per seguire le orme di Tita Piaz, leggendario alpinista del primo ‘900.
  • Venerdì 2 e 23 luglio, 6 e 27 agosto, Falconiere per un giorno –  Per un giorno vivi l’emozione di una tradizione secolare e lasciati cullare da un antico sogno medioevale: quella di diventare falconiere. In caso di pioggia l’evento potrà essere annullato.

Tutti gli appuntamenti del programma “Vivi la Montagna” sono di difficoltà facile e media, in modo da soddisfare tutte le esigenze degli escursionisti. Tutte si rivolgono sia ai principianti, a chi non ama le gite troppo impegnative, sia ai più esperti. Ogni proposta saprà rivelare interessanti curiosità legate al territorio. Per partecipare non serve prenotazione. In ogni caso i partecipanti, giunti alla meta, possono proseguire autonomamente per altre destinazioni nel Gruppo del Catinaccio Rosengarten. Info: tel. 0462 763242 – info@catinacciodolomiti.it

Ecco il programma completo (scaricabile anche come pdf cliccando su questo link VIVI LA MONTAGNA 2021):

Questa estate vengono proposte anche delle nuove attività a pagamento e su prenotazione, organizzate in collaborazione con la Scuola di Sci di Vigo di Fassa e gli Sport Check Point della Val di Fassa. Età minima richiesta 12 anni. Si raccomanda di portare zaino, acqua, snack, giacca antivento/pioggia, abbigliamento da trekking, scarponcini o scarpe da trekking (pranzo al rifugio oppure al sacco).

  • Martedì ore 8 “Ai Piedi delle Torri del Vajolet – Rifugio Re Alberto” con le Guide Alpine. Le Torri del Vajolet sono le più nominate, le più fotografate, le più desiderate. Oggi hai l’occasione di raggiungerle accompagnato da una guida alpina che lungo il percorso saprà raccontarti i segreti di queste magnifiche guglie.
  • Martedì ore 08.45 “Traversata del Catinaccio” con accompagnatore di montagna. Spettacolare e facile camminata in quota nel Gruppo del Catinaccio, dalla Roda di Vael al Ciampedie.
  • Venerdì ore 08.30 “Vertical Time” insieme alle guide alpine trascorriamo una giornata all’insegna del divertimento, della scoperta e dell’apprendimento. Tra percorsi sospesi e calate nel vuoto, ci avvicineremo al mondo verticale e all’arrampicata su roccia.
  • Venerdì ore 14 “Montagna e vitalità” Un pomeriggio immersi nella natura di fronte alle panoramiche guglie del Catinaccio. Livello facile adatto a tutti, raggiungiamo il Ciampedie, dove la naturopata Irene ci aiuterà a ritrovare i ritmi, l’armonia e i movimenti della natura, con esercizi di respirazione e semplici pratiche di connessione con gli elementi di terra, acqua, metallo, legno e fuoco.

  • Domenica ore 9, Sapori e Sapere e Dintorni, incontriamo la marmotta. Gita un po’ lunga, ma adatta a chiunque alla Roda di Vael per i sentieri “Vial de le Feide” o “Alta Via dei Fassani”, ripercorrendo le tappe della vita rurale prima dell’avvento del turismo.

Per prenotare cliccate QUI

Al Ciampedie trovate anche tre piccoli sentieri tematici:

  • Te coa de la Schieràtola (nella tana dello scoiattolo): comoda e facile passeggiata di 45 minuti, adatta a tutti, attorno all’altopiano del Ciampedie. Lungo il percorso si trovano 8 tabelle dipinte a mano con testi descrittivi dell’habitat e delle abitudini di questo simpatico animaletto.
  • il Sentiero della Foresta, lungo il sentiero nr. 540 Ciampedie-Gardeccia. Il sentiero è facile, percorribile anche spingendo il passeggino (con ruote grosse!), con pannelli didattico/informativi sulla natura di alta montagna;
  • il Sentiero delle Leggende, la strada forestale da Pian Pecei a Gardeccia, dove si trovano i riassunti di alcune leggende ambientate nel Catinaccio Rosengarten e legate alla tradizione ladina;

Tante e spettacolari le escursioni che partono dal Ciampedie:

  • molto bella quella che porta al Rifugio Gardeccia e successivamente ai Rifugi Vajolet e rifugio Preuss (ve l’abbiamo raccontata QUI). Da qui, per i bimbi e famiglie più allenati partono tanti splendidi itinerari. Dal percorso che porta al Rifugio Passo Principe e proseguendo al Lago e Rifugio Antermoia. Giro indimenticabile che vi consigliamo di fare in due giorni con pernottamento in rifugio.
  • Altro itinerario partendo dal Rifugio Vajolet è quello che porta al Rifugio Re Alberto, un giro un po’ impegnativo, ma che dà incredibili soddisfazioni a tutti (QUI il racconto)
  • Ultima escursione che vi consigliamo partendo dalla conca del Ciampedie, subito dopo il rifugio Negritella prendendo sentiero SAT 545, è quella che porta al Rifugio Roda di Vael e alla vicina Baita Marino Pederiva. Noi ci eravamo stati salendo dal Passo Costalunga, QUI il racconto.

Info:📞 0462 763242
📧 info@catinacciodolomiti.it