Apertura impianti:
  • Cabinovia “Pozza – Buffaure”: 8 giugno – 22 settembre, dalle 8:30 alle 17:50
  • Seggiovia “Buffaure – Col de Valvacin” : 15 giugno – 15 settembre,  8:30 – 12:15 / 14:00 – 17:30

Posto incantevole per una bellissima giornata in quota in Val di Fassa, con una grande varietà di passeggiate, panorami meravigliosi, buon cibo, attività ed iniziative per bambini. Novità estate 2019: IL SENTIERO DIMENTICATO, un viaggio nel paesaggio tra minerali, fossili, animali, piante e fiori sulle tracce del rapporto tra uomo e montagna, per aprire occhi e cuore immersi nella magnifica natura dolomitica.

Una volta presa la cabinovia da Pozza di Fassa che in una decina di minuti porta al Buffaure (2.050 metri) godrete subito di un bellissimo panorama sul Gruppo del Catinaccio, Latemar e Sassolungo.

Questo è il punto di ritrovo per molteplici attività per i bambini!

Ma ci sono anche due percorsi, sempre fattibili con i bambini: Un bosco di emozioni, alla scoperta degli animali del bosco,  e Il sentiero incantato, un percorso alla scoperta delle tradizioni rituali e culturali ladine attraverso il “giocalibro” (che vi verrà consegnato gratuitamente alla cassa della cabinovia) e alle sette prove di abilità che troverete lungo il percorso. Il lago stregato, dove dovrete colpire con l’acqua le figure mitologiche ladine; il percorso dove i krampus sono in agguato; il gioco delle parole misteriose; il castello incantato dove bisogna trovare Re Laurino; il memory delle maschere ladine, la teleferica con il fieno che vi aspetta per un divertente atterraggio e il Salvan nascosto nel bosco… Tutte prove che serviranno a stabilire se sarete “pappamolle”, “paurosi”, “coraggiosi” o “supereroi”.

Se avete voglia anche di una bellissima passeggiata in quota prendete la seggiovia che sale ancora, fino a Col de Valvacin. Da lì proseguite a piedi sulle creste: prima si raggiunge la vetta del Sass D’Adam (2430 m) e poi la sella Brunech (2428 m): un’oretta di camminata facile, solo andata, con qualche saliscendi e una vista mozzafiato a 360 gradi su tutte le Dolomiti, Marmolada e Gruppo del Sella compresi.

Non portate con voi bambini troppo piccoli, che sulle creste bisogna sempre prestare un po’ di attenzione, ma davvero è uno spettacolo unico.

E portate sempre qualcosa per coprirli bene, che lassù il vento è una costante. Tornando indietro potete fermarvi a Baita Cuz per pranzo (un quarto d’ora in discesa), un rifugio dove si mangia benissimo (dai canederli, agli strangolapreti, alla polenta con formaggio, salsiccia e funghi, con la bella variante della porchetta, per non parlare degli ottimi dolci) e dove i bambini si potranno divertire come i matti grazie al piccolo parco giochi, il trampolino elastico per fare i salti e in generale per l’atmosfera  frizzante dell’eclettico gestore Stefano Zulian. Lì si può anche dormire, con una vista incredibile, una sauna a forma di botte gigante posta all’esterno e delle camere deliziose, una anche con letto matrimoniale a castello che ci ha fatto letteralmente innamorare).


Costi impianti
:

  • gratuito per bambini fino 8 anni (nati dopo 01/06/2011) accompagnati da un adulto;
  • telecabina Pozza – Buffaure: a/r 16 euro; 9 euro junior*
  • seggiovia Buffaure – Col Valvacin: 5 euro andata, 4 ritorno, 8 euro a/r; 8 euro andata, 7 euro ritorno, 11 euro a/r under 14
  • combinato cabinovia/seggiovia: 18 euro a/r, 11 euro junior*

* ragazzi nati dopo 01/06/2003