Una gita (anche) in treno: bell’idea!

“Qualcuno mi saprebbe indicare delle gite da fare in montagna/collina/lago (non Caldonazzo) rigorosamente IN TRENO  😉 (così mi han detto i bimbi) e non troppo lontane?” Questa la richiesta arrivata via Facebook oggi da Silvia, mamma ed autrice di questo bel libro da leggere con i bimbi. E allora ecco qualche soluzione. Se si prende la Trento Malé una possibilità è quella di scendere a Mezzocorona (30 minuti) e poi prendere la funivia (decisamente un’avventura densa di mezzi alternativi!) per andare in gita ai Monti di Mezzocorona.

20140518_161223

DSC_0463Allungando il viaggio puoi arrivare a Caldes (1 ora e 30) e scendere fino alla località Le Contre, dove troverete la ciclabile dove passeggiare, un bel parco giochi e le mille possibilità di Trentino Wild: rafting (anche per i bimbi più piccoli) e laser game tra tutte. Per mangiare ci dicono che si sta molto bene al vicinissimo Maso Molin.

 

 

11222592_872812482766041_3765477975852358132_n

Proseguendo ancora un quarto d’ora (1 ora e 45 da Trento) arrivate fino a Monclassico con il suo biolago, una sorta di piscina naturale affiancata da un grande prato con tanti giochi per i bimbi: altalene, scivoli,  un grande aereo colorato, carrucola e così via. E in più ogni lunedì laboratorio per i bimbi “Decora il tuo bastone da passeggio” dalle 9.30, mentre ogni giovedì “Biscottando”, dai 4 anni in su! (info: 3479765885)

biolago3

Pensando invece alla Valsugana mi viene in mente Roncegno (1 ora da Trento). La stazione è molto vicina al bellissimo Mulino Angeli/Museo degli Spaventapasseri, assolutamente da visitare con i bimbi! E il 27 agosto c’è anche un laboratorio di falegnameria!  QUI il mio racconto QUI anche il racconto di Stefania, che ci è stata recentemente con i suoi pupi per la costruzione di un piccolo spaventapasseri. E accanto al museo/mulino c’è anche un parco giochi dove fare un picnic. In Valsugana però c’è anche altro da fare (aggiunta di Elisabetta Piccolo, via Facebook): “Scendendo a Pergine si può arrivare al Castello di Pergine oppure al Parco Tre Castagni. A Levico in un quarto d’ora si arriva al lago, con la bella passeggiata dei pescatori. Con le biciclette si può scendere a Borgo e tornare in bici lungo la bellissima ciclabile della Valsugana fino a Levico o Pergine (o contrario), per poi riprendere il treno. Poi se qualcuno volesse andare al lago si può fermare a Canale o a Calceranica. Scendendo a Caldonazzo, ma è una passeggiata un po’ più impegnativa, si arriva al giardino della Torre dei Sicconi. Poi sconfinando si può prendere il treno fino a Bolzano, prendere la funivia per il Renon e ancora il treno scegliendo poi uno delle bellissime passeggiate!”

20140527_101620

Oppure niente male un giretto a Rovereto, che ci piace sempre e ancora di più dopo aver visitato il Museo della Guerra, situato all’interno dell’imponente Castello e visitabile anche con una guida autonoma per famiglie, oltre alle attività in programma. museo_guerra

Per mangiare io adoro L’orto di Pitagora, a cinque minuti a piedi. Bellissimo, luminoso ed accogliente, se pensi che ai bimbi non piacciano i sapori troppo speziati (è un vegano/vegetariano un po’ etnico) ti fanno anche una pasta semplice.

QUI gli orari di Trento Malé e Valsugana, mentre per Rovereto vai su trenitalia.com. E allora un bacio ad Alessio ed Aurora, e buona gita!

2 CommentiLascia un commento

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *