Idee per un picnic nel verde

Da sempre il Ferragosto (che quest’anno poi coincide con un meraviglioso weekend) è sinonimo di picnic nel verde. Noi siamo del genere “una coperta e via” seduti in mezzo al prato, senza scarpe e con l’erba fresca che solletica i piedini, ma per chi preferisce avere a disposizione un tavolo da apparecchiare, non si ha che l’imbarazzo della scelta: ne abbiamo per tutti i gusti!

Lago di levicoUn classico, per una giornata in ammollo è il lago di Levico, sufficientemente vicino a Trento da non ritrovarsi imbottigliati nel traffico, ma abbastanza lontano da permettere di respirare l’aria di vacanza. Lungo le sue sponde ci sono tantissimi tavolini da  picnic. Qui le alternative sono molteplici: potete crogiolarvi al sole mentre i bambini giocano e fanno il bagno, fare un salto nella vicina Taverna, per fare un tuffo in piscina (non dimenticate di portare con voi la nostra CARD!), o fare un giro attorno al lago per smaltire il pranzo…

Un altro bel posto in cui trovare lo spazio ideale per un picnic nel verde sono i laghetti di Coredo e Tavon. La passeggiata intorno al lago è molto semplice e adatta a tutti, il panorama è davvero bellissimo… unico difetto è che sono talmente belli da essere gettonatissimi, ma che vi posso dire, se piacciono a tutti un motivo ci sarà!

lago-tovel-e-val-di-nonSempre in Val di Non si trova lo splendido e leggendario lago di Tovel. Non si tinge più di rosso come un tempo, ma riesce lo stesso a conservare l’antica magia. La passeggiata intorno al lago dura in tutto un’oretta non è impegnativa ma non adatta ai passeggini (per lo meno non  per tutta la sua lunghezza). Se non vi è mai capitato di specchiarvi nelle sue acque è una mancanza che va colmata al più presto, non ve ne pentirete!

DSC_2527Se preferite la Val di Sole il consiglio è l’area Le Plaze vicinissima al MMape di Croviana: un torrente, un laghetto, le ochette, tavoli e panchine e tantissima pace. Portatevi anche le bici magari 😉 che la ciclabile è proprio lì. Per quel che riguarda Ossana invece anche al Bosco Derniga troverete una bella area picnic, sarebbe l’occasione giusta per visitarlo! E semmai, se qualcuno più veloce di voi avesse preso già il posto, potete sempre optare per la Valpiana, poco più avanti.

Non si tratta di un lago ma di un torrente… ma che torrente! A Pieve Tesino dal centro del paese parte questa passeggiata che porta sulle sponde del Torrente Grigno. 13059479_10209024959645451_1096728732_nNoi ci siamo stati in una (ahimè) ventosa giornata di primavera, ma questo lungo weekend potrebbe vederci tornare. Pare si tratti dell’antica via che usavano i pastori per portare ad abbeverare il bestiame, quello che so per certo è che è una bella passeggiata nel bosco che culmina in questo luogo da favola: semisconosciuto è l’ideale per passare una giornata tranquilla fuori dalle mete più gettonate… e se la giornata è calda (come pare saranno in questi giorni) immergere i piedi nell’acqua fredda sarà una vera delizia!

Per chi ama la “Comano Valle Salus” consigliamo assolutamente il parco delle Terme di Comano, con ingresso a Ponte Arche o, appunto a Terme di Comano. Un posto spettacolare, con il Sarca che scorre fresco, il laghetto, tanto spazio per giocare. Non andateci con gli amici a quattro zampe perchè non possono entrare purtroppo, ma a parte questo dettaglio per il resto solo belle sorprese!

La Paganella ci regala sempre magnifiche sorprese, e il percorso dei faggi e dell’acqua è una di queste. Partendo da Fai si intraprende questo semplice percorso ad anello che porta alla scoperta dell’importanza dell’acqua in questo territorio. Attraverso ponti, torrette sospese (da cui è possibile ammirare l’intera Piana Rotaliana) e sentieri nel bosco, avrete la possibilità di immergervi totalmente nella natura, un picnic qui è davvero imperdibile!

Proprio vicino a Trento, a Cadine, si entra nel Sorasass, un posto davvero unico dove si passeggia nel bosco, si ammira un panorama a strapiombo sulla città e si visitano antiche trincee… insomma non manca nulla per scatenare la fantasia dei più piccoli! Non mancano neanche i tavoli da picnic, ma la cosa migliore da fare, secondo me, è trovare l’angolo di bosco che maggiormente stimola la fantasia dei vostri bambini e lì stendere le coperte. Loro potranno giocare in un ambiente davvero sicuro prima di riprendere questa passeggiata ad anello che riporta alla macchina.

pian del gaccSempre senza allontanarsi troppo da Trento Ferragosto potrebbe essere il momento giusto per una bella gita al parco giochi in quota delle Viote, vicino al Giardino Botanico Alpino. Ve lo avevamo raccontato qui e ci era piaciuto tantissimo!

Il Pian del Gacc è uno di quei posti che ti entrano nel cuore: due grandi parco giochi e un sentiero nel bosco su cui vegliano silenziosi nani scolpiti nel legno. La passeggiata volendo arriva fino al lago di Santa Colomba un altro splendido posto, in quella meraviglia che è l’Ecomuseo dell’Argentario, per un pranzo all’aria aperta.

Se siete invece alla ricerca del relax, che più relax non si può non avete che una cosa da fare: andare al parco Palù, tavoli, panchine, tantissimi giochi disseminati in un’area grandissima… cosa si può volere di più?

E per il pranzo? Ecco un’idea semplice per un pranzo al sacco: la focaccia rossa ripiena.

E voi? Avete delle zone picnic preferite? Quali sono? Aiutateci a completare la nostra lista!

1 CommentoLascia un commento

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *