*Dal 26 luglio al 6 settembre in occasione del progetto #malghe aperte, sostenuto dal Consorzio Turistico Valle del Chiese, a malga Baite tutti i sabati alle 9.30 potrete assistere alla caseificazione e ammirare la magica trasformazione del latte fresco in profumate forme di formaggio*

 

La valle del Chiese ospita numerose baite immerse nella natura con panorami di tutto rispetto. Oggi vogliamo raccontarvi di malga Baite e malga Table e i loro animali. Malga Baite la si può raggiunger in macchina, ideale per chi vuole concedersi una giornata all’insegna del relax tra le amate mucche.

Da Trento impiegherete un’ora e mezza, oltrepassato l’abitato di Pieve di Bono in direzione lago d’Idro seguite le indicazioni per Prezzo e Malghe Aperte. Dopo ripidi tornati, seguite per Boniprati. Raggiunta la piana in località Boniprati, che noi conosciamo bene per il bellissimo parco giochi, proseguiamo seguendo i cartelli Sat che conducono fino a malga Baite. Potete lasciare la macchina al parcheggio lungo la strada, dove troverete anche diversi tavoli da pic nic. In cinque minuti a piedi su strada sterrata, percorribile anche con passeggino, incontrerete Daniel con la sua famiglia e le sue numerosissime mucche. La sua esperienza da casaro vi permetterà di conoscere i segreti per fare un ottimo formaggio e acquistarlo.

Le mucche saranno certamente di grande interesse per i bambini ma oltrepassata la malga oltre che ammirare il super panorama sulla valle, potrete incontrare dei bei maialini. La malga non offre servizio di ristorazione.

A due chilometri circa potrete arrivare a piedi o in macchina fino a malga Table, in salita su strada asfaltata.

Anche questa malga fa parte di progetto#malghe aperte. Tutti i martedì e i venerdì fino al 6 settembre potrete assistere alla caseificazione (solo su prenotazione presso il Consorzio Turistico valle del Chiese al 0465.901217 –  info@visitchiese.it). Anche questa malga non offre servizio di ristorazione ma il panorama da qui è davvero meraviglioso.

Per chi volesse pranzare vi consigliamo di tornare in località Boniprati e fermarvi al rifugio “Lupi di Toscana”, sale ampie e ottimi piatti abbondanti. Vi lasciamo qualche foto per farvi venire l’acquolina in bocca.

 

La Valle del Chiese e dintorni offre tanti spunti per escursioni e visite: