Parchi giochi imperdibili in Alto Adige

Penso di averlo detto più di una volta: i parchi dell’Alto Adige sono meravigliosi! Giochi a misura di bambini di tutte le età (si, anche adulti), lunghi scivoli, attrazioni in legno che si fondono con la natura che le circonda e soprattutto (per quello che mi riguarda) tantii giochi su cui arrampicarsi. Fondamentali per chi, come me, è dotata di figli-scimmia che adorano corde, pareti da scalare ed ostacoli da attraversare.

prati-del-talvera-9Noi ne abbiamo visti parecchi, ecco quelli che ci sono piaciuti di più.

Prati del Talvera. Un pregio su tutti: sono nel centro di Bolzano e quindi si raggiungono in poco più di mezz’ora anche da Trento. Descriverli è impossibile perché ci sono giochi davvero per tutti i gusti: torri da scalare, altalene, scivoli lunghissimi e, novità dell’ultimo anno, un parco giochi inclusivo per permettere anche ai bambini con disabilità di accedere e divertirsi. In attesa che questi parchi diventino la norma non ci resta che considerare questo parco giochi un esempio da seguire.

Il parco di Villabassa in Val Pusteria. Un po’ lontano (si raggiunge in un paio di ore) ma davvero da visitare almeno una volta; si parcheggia la macchina in centro paese e si raggiunge attraverso una passeggiata di quanche minuto lungo la ciclabile che lo costeggia. Il parco è diviso, da un ponte, in due zone: una per i piccolini con scivoli, altalene e la sabbiera e l’altra per i bambini più grandi con la carrucola, le casette sugli alberi e le torri da scalare. Particolare unico di questo parco è il gazebo rivestito con i rami di pino mugo dove si entra, si respira la natura e ci si rigenera. Un unico difetto: la lontananza da casa mia!Parco villabassa

Il parco di Valdaora, in Val Pusteria. Un altro? Sono ripetitiva, lo so. Ma la Val Pusteria sembra proprio disegnata intorno ai bambini. I parchi sono tanti e tutti meravigliosi, ma lo scetttro di parco più bello lo vince sicuramente Mondo Bimbi di Valdaora. Si sviluppa nel bosco ai piedi del paese e attraverso le varie “tappe” i bambini entrano in contatto con gli elementi naturali (acqua, aria, terra… no niente fuoco, suvvia, siamo nel bosco!) Novità di quest’anno il grande e lunghissimo scivolo che scende dalla collina. Impossibile rimanere indifferenti!

Per raggiungere questo parco vi facciamo caminare un po’… ma ne vale la pena. Al rifugio Odle (raggiungibile con una passeggiata di circa 2 ore da Malga Zannes) il divertimento tra giostre e grandi giochi di legno da scalare è davvero assicurato!

Fattore comune di tutti questi parchi? Sono gratuiti e a disposizione di tutti, insomma ideali per una bella giornata immersi nella natura… che dire? Preparate i panini per un picnic sull’erba e pronti per partire!

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *