A Predazzo, in Val di Fiemme, ci sono tante attività e tanti luoghi da visitare con la bella stagione. Eccole, testate tutte da noi per voi.

Biolago di Predazzo. I biolaghi sono una risposta davvero interessante a chi ama la piscina, ma allo stesso tempo ama una versione più naturale. A Predazzo ce n’è uno davvero top e soprattuto di recentissima apertura. Non aspettatevi che l’acqua sia calda, qui tutto dipende dal clima esterno e l’alimentazione del lago avviene tramite un pozzo, quindi la temperatura media è sicuramente simile a quella di un lago alpino: Molveno, per esempio. Le sue sponde erbose sono perfette per un po’ di relax e di divertimento. QUI vi abbiamo raccontato la nostra esperienza. Aperto fino a fine settembre.

Ponte sospeso. È stato uno dei primi ad essere realizzato, ma di sicuro è uno dei meno conosciuti. Si parte dal paese, prendendo la stradina che costeggia il torrente Travignolo e che si imbocca alla fine del ponticello, subito dopo la scuola della Guardia di Finanza. Molto carino il primo tratto, tra aree verdi, postazioni del percorso vita e praticamente pianeggiante. Il ponte è lungo quasi 40 metri, alto una ventina e con un pavimento in larice, cosa che rende meno impattante l’attraversamento, soprattutto per i cani. Vedrete che spettacolo!  QUI il nostro racconto.

Cascata di Predazzo A poca distanza dal centro si nasconde una di quelle attrazioni che amano i più piccoli: una vera cascata! Una bella passeggiata poco impegnativa, che vale sicuramente la pena di affrontare. Il percorso è semplice, caratterizzato da un dislivello di circa 230 metri e che ti consente di raggiungere la quota massima di 1.250 metri. La stradina prima asfaltata e poi sterrata si snoda tra i campi, stringendosi in un sentiero. Per questo non è possibile arrivare fin lì in bici. QUI vi raccontiamo di quando siamo andati noi!

Malga Valmaggiore

Ecco un bel posto per una gita in mezzo alla natura ! Per raggiungere la malga si sale dall’abitato di Predazzo seguendo proprio le indicazioni per Valmaggiore: la stradina è stretta, ma è percorribile in auto fino a destinazione. Si può però anche lasciare l’auto in una delle aree di sosta che si trovano quando inizia lo sterrato e godersi una piacevole passeggiata nel bosco. Arrivati al bivio per il lago di Cece (del quale abbiamo parlato QUI) si prosegue dritti sulla destra costeggiando il torrente, lungo la stradina pianeggiante. QUI il nostro racconto.

Mini golf. Si tratta di uno dei campi più belli d’Italia. Facilmente individuabile, appena fuori dal paese sulla strada che porta verso Bellamonte e poi a Passo Rolle. Le 18 buche presentano difficoltà e caratteristiche diverse, alcune richiedono grande precisione oppure una grande fortuna. QUI vi raccontiamo quanto ci siamo divertiti noi! Aperto circa fino a fine settembre.

Museo geologico. Non andare a  visitare questo speciale museo se si è a Predazzo è una vera eresia! É specializzato nella geologia delle Dolomiti (che dal 26 giugno 2009 fanno parte del prestigioso elenco del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO) in particolare delle Valli di Fiemme e Fassa. Istituito nel 1899 come “Museo Sociale” dalla Società Magistrale di Fiemme e Fassa, può contare più di 100 anni di storia. Le sue collezioni comprendono una consistente selezione di campioni paleontologici locali e numerosi minerali che costituiscono un vero e proprio patrimonio geologico. I visitatori qui possono scoprire la storia di questo territorio delle Dolomiti: soprattutto la storia di queste cinque “isole” che le formano che sono il Latemar, il Catinaccio, la Marmolada, il Sella e il Lagorai. Novità: la guida cartacea “Al museo con Petra”. QUI vi raccontiamo tutto tutto su questo luogo che fa parte di una dislocazione del MUSE di Trento.

Bellamonte – Alpe Lusia

Qui troverete il sempre amato Giro d’Ali  un percorso che si raggiunge con gli impianti (attenzione a prendere la cabina più bella e divertente…) dove si susseguono diverse attrazioni e giochi con l’acqua: i vostri bambini lo ameranno. Siamo in località Le Fassane, a quota 1750 m! Aperto fino a metà settembre.

Al ritorno si può andare a trovare Nonno Gustavo. Non conoscete Nonno Gustavo? …non è una persona, o meglio lo era e questo che porta il suo nome è un museo, precisamente un museo etnografico ospitato in un antico tabià, nei pressi dell’Hotel Stella Alpina, QUI il nostro racconto.

Latemar Montagnanimata (impianti aperti fino al 19 settembre)

Il più bel parco tematico in quota, sopra Predazzo.  Si arriva in dieci minuti di telecabina (costi impianti QUI – è possibile portare passeggini e biciclette, cani ammessi) a Gardonè (1650 metri), e poi volendo, con la seggiovia a Passo Feudo, 2200 metri di altitudini.

In entrambi i posti ci sono dei bei rifugi in cui fermarsi a mangiare. Ai piedi del massiccio montuoso del Latemar ci si diverte, si cammina, si respira aria pulita e si impara a conoscere tutti i segreti del bosco. Trovate davvero tantissime iniziative e attività. QUI le elenchiamo e descriviamo tutte ma vi citiamo: